Siamo già agli appelli per salvare la palude dal Jova Tour

0
295

Avete presente quando inizia a serpeggiare la preoccupazione per un evento imminente che si teme di non saper gestire?È la sensazione che cresce ogni giorno che passa mentre si avvicina il fatidico 16 luglio, giorno del concerto di Jovanotti a Campo di Mare. Dopo la pletora di comunicati stampa in cui il comune di Cerveteri continua a rassicurare che tutto andrà bene nonostante a Campo di Mare sia previsto l’arrivo di oltre 40 mila persone per il Jova tour, è  ora la volta della Città metropolitana a dire che serve la collaborazione della gente. Soprattutto per salvare la palude di Torre Flavia che appartiene proprio alla Città metropolitana.

Ecco cosa ha dichiarato in una stampa Teresa Zotta vice sindaco della Città metropolitana.

“Ho convocato tutte le parti interessate per il concerto di Jovanotti che sarà organizzato nele vicinanze dell’area protette di Torre Flavia, tra i Comuni di Ladispoli e quello di Cerveteri. Assieme al Sindaco e assessore all’ambiente di Cerveteri, il comandante della Polizia locale di Ladispoli, la nostra Polizia metropolitana e gli organizzatori dell’evento, abbiamo voluto concentrare le forze per garantire massima sicurezza e preservare la Riserva Naturale. Operativamente, giovedì prossimo si effettuerà un sopralluogo per verificare le condizioni di sicurezza ed eventuali criticità. Voglio lanciare un appello a quanti saranno presenti al concerto di Jovanotti: l’area adiacente a quella del concerto è una Riserva Naturale nella quale abbiamo investito molto. Un luogo visitato da scuole e naturalisti che trovano importanti materiali di studio per le loro ricerche e meritevole del massimo rispetto. Mi hanno assicurato che ci sarà un servizio navetta per evitare che le persone che arriveranno possano concentrarsi sull’area protetta, ma sono altresì sicura che le persone avranno cura dell’ambiente che li circonda”.

Che dire? Palese la preoccupazione dei vertici della ex Provincia di Roma, se siamo agli appelli alla gente per salvare la palude di Torre Flavia significa che aldilà delle dichiarazioni di facciata forse qualcuno ha iniziato a porsi domande sulla scelta di Campo di Mare per ospitare un evento che vedrà lo sbarco di decine di migliaia di persone sulla spiaggia limitrofa alla palude.