Santa Severa:  il 6 luglio conferenza su  “Le vie del mare nell’antichità, tra esplorazioni e costruzioni di sistemi”

0
905

Appuntamento Venerdì 6 luglio ore 21,15, per il primo appuntamento del ciclo di conferenze scientifico- divulgative “Cose, Uomini, Paesaggi del Mondo Antico”, organizzate da Flavio Enei, Archeologo, e direttore del Museo del Mare e della Navigazione Antica di S. Severa e dal Gatc ( gruppo Archeologico del territorio Cerite), in collaborazione con la Regione Lazio, LAZIOcrea, Miabct, Comune di Santa Marinella e Coopculture. In questo primo appuntamento si parlerà di “Le vie del mare nell’antichità: tra esplorazioni e costruzioni di sistemi” con Flavio Enei, e Fulvio Forino, ideatore Festival della Complessità – Associazione Dedalo 97.

La storia delle esplorazioni ebbe inizio quando fenici, punici, greci e romani si spinsero al di là dei confini del mondo da loro conosciuto.

Fonti scritte ed archeologiche narrano delle loro avventure. I fenici circumnavigarono l’Africa; i cartaginesi esplorarono le coste dell’Africa e le isole del settentrione;  i greci di Marsiglia navigarono nei mari del nord e greci e romani nell’Oceano Indiano e nel Mar della Cina.
Quando Roma si avventurò sul mare, le coste del Mediterraneo erano disseminate di città e di empori collegati da reti di traffici commerciali marittimi.

In un Mediterraneo ormai ovunque popolato, Roma realizzò un processo egemonico che, basato su una concezione inclusiva di popoli e culture, fece del Mediterraneo un tutto interconnesso, un unico sistema militare, politico, commerciale, economico, amministrativo e culturale.
Seguirà l’intervento di Fulvio Forino, ideatore e  promotore del  Festival della Complessità,
che giunto alla sua IX edizione, prende vita grazie a persone, associazioni, enti locali che, interessati a proporre, nella propria realtà, una riflessione sulla complessità, sono parte di quel patrimonio di creatività e di risorse culturali così diffuso nel nostro paese. Tra Maggio e Luglio di questo 2018, in decine di città si svolgeranno una pluralità di eventi centrati sulla crescente complessità dei tempi che viviamo e del futuro che ci aspetta.Partecipazione gratuita fino ad esaurimento posti disponibili.