Sabato il Ladispoli trasloca a Rivisondoli per continuare la preparazione

0
125
allenamento dell'Us Ladispoli allo stadio Angelo Sale

Primi giorni di lavoro per il Ladispoli, alle prese con la morsa del caldo sul campo di casa, dove svolgerà una settimana di preparazione. La seconda parte Di Mario e compagni la sosteranno  a Rivisondoli, in Abruzzo, località scelta per il terzo anno di fila da sabato 2 agosto.  Zeoli nel frattempo sta conoscendo i 21 elementi a disposizione, con i quali ha da subito preso confidenza. La parte più sostanziosa della preparazione avverrà sull’altopiano dei Cinquemiglia,  dove sono in programma  amichevoli che forniranno le prime indicazioni al neo allenatore rossoblu. La squadra, in fase di assesto, è stata arricchita in questi giorni da molti arrivi, alcuni dei quali giovani provenienti da società romane  prestigiose. Che sia incompleta la rosa , non è ancora chiaro: certo è che la dirigenza vorrebbe  comporre un organico competitivo, consolidato  , e attrezzato per raggiungere il traguardo della salvezza. Per Michele Zeoli, esordio in serie D da allenatore , quella di Ladispoli è un’esperienza da affrontare con il massimo dell’impegno.

“Direi che sono contento e stimolato da quanto  sto facendo, perchè allenare a Ladispoli è motivo di orgoglio – afferma Zeoli –  per me è come se fosse Natale, un regalo più bello non poteva esserci.  Il mio lavoro sarà totale e pian piano nei giorni di preparazione potrò conoscere più a fondo i ragazzi , ciascuno di loro va preso secondo le caratteristiche  umane e tecniche”.

E’ dunque un Ladispoli che si proietta ad un campionato, di cui non si conosce il girone. Zeoli non si sbilancia .

“Non sta a me parlarne, da calciatore non ho mai giocato in un girone simile , e quindi non sono la persona adatta per pronunciarmi –  continua Zeoli – noi dobbiamo guardare a noi stessi, lavorare con sacrifico e spirito di abnagazione. Testa bassa e pedalare”.