Sabato 25 marzo a Ladispoli convegno “Un mondo di violenza: sue e nostre sconfitte”

0
1430
Si terrà sabato prossimo, 25 marzo, presso la sala della biblioteca di Ladispoli un convegno dal titolo “Un mondo di violenza: sue e nostre sconfitte”.

Il convegno ha lo scopo di illustrare le difficoltà emotive della donna che denuncia per violenza subita verso di sé e verso eventuali figli minori, verterà inoltre su abusi, bullismo, violenza silenziosa per comprendere come una sana rete sociale può agire per proteggere le fasce deboli. Una rete sociale oggi carente che viene supportata da volontari instancabili, ma che non è  sufficiente.
Aprirà  l’evento una rappresentante dell’associazione Mamme Etrusche insieme all’Assessore Francesca Di Girolamo, seguiranno gli interventi degli operatori sociali della cooperativa Pixi che da venti anni si occupano di servizi socio assistenziali per minori, giovani adulti e famiglie.  Il Preside Riccardo Agresti, ed il Maestro d’Arte Massimo Pilia ci illustreranno i disagi e problematiche dalla parte della scuola e dei ragazzi disagiati.
L’aspetto legislativo e processuale del tema sarà trattato dagli avvocati Pablo De Luca  e Mauro  De Carolis.
Le dottoresse Tiziana Fortunato, e Amelia Alborghetti ci forniranno un quadro psicologico del malessere, sensazioni, emozioni, silenzio, omertà.
Ma il nostro convegno ospitera’ soprattutto la scrittrice Claudia Saba che ci parlerà del suo libro, che sta avendo un grandissimo successo, dal titolo ” Era mio Padre” . Claudia ci racconterà storie vere, toccanti, una realtà fatta di  denuncia di violenza sulle donne, la sua è la narrazione di un’innocenza violata. Presenta il libro il giornalista Fabrizio Giona.
L’evento è  organizzato in collaborazione  con l’Associazione Sostegno Consumatori  di Roma 
sostegnoconsumatori@gmail.com  e Associazione Dalla Parte dei Bambini onlus di Ladispoli  che si occupa di tutela dei diritti dei bambini e delle donne, adozione ed affido: Alessia Onorati ci parlera’ dell’affido familiare, un modo eccezionale di sollevare le famiglie in difficolta’, inserendo i figli minori in una rete di amore e comprensione, dallapartedeibambinionlus@gmail.com .
La Dottoressa Badia Rami leggerà  e commenterà una poesia di una donna araba.
Il racconto della storia di Rita Atria, donna suicida testimone di giustizia, una storia bellissima che intreccia il narcotraffico,  con Partanna ed il Giudice Paolo Borsellino. La Dr.ssa Enza Scalia del Movimento Agende Rosse sarà colei che ci trasporterà in questa storia fatta di violenza, amore e sacrificio.
Vogliamo tentare di sconfiggere questo sistema assuefatto alla violenza, un sistema spesso fatto anche di indifferenza,  non ti voltare, girati ed ascolta perché ci sia una svolta nelle coscienze e queste famiglie siano supportate da una vera rete sociale fatta di Solidarietà !
VI aspettiamo non mancate