ROMA, SABATO 24 APRILE AL CIRCO MASSIMO ASSEMBLEA NAZIONALE DEL FRONTE DEL DISSENSO

0
571
24 aprile a Circo Massimo

PER IL COORDINAMENTO NAZIONALE ALL’INSEGNA DELL’UNITÀ DI TUTTI I MOVIMENTI, ASSOCIAZIONI E CITTADINI IN DIFESA DELLE LIBERTÀ COSTITUZIONALI E DEI DIRITTI UMANI INVIOLABILI CALPESTATI CON L’ALIBI DELL’EMERGENZA INFINITA

di Maurizio Martucci

dal sito del LA MARCIA DELLA LIBERAZIONE:
Non è più tempo di indugiare. È tempo di unirsi per liberare l’Italia da un regime che in nome della salute pubblica va erigendo un sistema fondato sulla paura, l’angoscia e il sospetto.
Il governo di Mario Draghi proroga un irrazionale stato d’emergenza che, oltre a calpestare le libertà costituzionali, attua una politica economica che fa a pezzi le più diverse categorie sociali considerate “zombi”, “non essenziali” e “disfunzionali”. Draghi è infatti tra coloro che dicono che grazie al Covid “nulla sarà più come prima”, che invocano il “Grande Reset”, ovvero una società tecnocratica e liberista dove saremo tutti automi guidati da algoritmi, a tutto vantaggio di poche multinazionali globali che avranno più poteri degli stati nazionali.

Non è più tempo di indugiare. È tempo di vincere il pessimismo, di lottare e di unirsi! È tempo di trasformare i tanti piccoli focolai di resistenza che sono nati negli ultimi mesi grazie alla determinazione e all’impegno di voi tutti, associazioni, movimenti, partiti politici, liberi cittadini, lavoratori in un grande fuoco capace di ardere di una luce portatrice di una visione costruttiva dove la vita, e non la cultura della morte, sia il faro guida.

Per questo la Marcia della Liberazione fa un appello urgente all’UNITÀ per chiedere:

1) La fine immediata dello stato d’emergenzaripristinando le libertà e i diritti costituzionali a cominciare dal lavoro;

2) L’adozione delle esistenti cure per il Covid-19attraverso le reti di assistenza domiciliare;

3) No all’obbligo vaccinale, libertà di scelta terapeutica, a fianco dei medici che tengono fede al giuramento di Ippocrate;

4) Il rifiuto del passaporto sanitario, che priverebbe tanti cittadini di fondamentali diritti di libertà;

5) La riapertura immediata delle scuole e di tutte le attività imprenditoriali, lavorative e commerciali e di tutti i luoghi della cultura;

6) Indennizzi adeguati alle categorie, ai lavoratori, alle Partite Iva, falcidiati dai lockdown;

7) Moratoria sul 5G contro il capitalismo della tecno-sorveglianza;

8) La difesa della libera informazione contro le censure;

Per questi obiettivi l’Assemblea del 24 aprile ha lo scopo di creare un Coordinamento Nazionale tra tutti i movimenti, le associazioni, partiti politici, liberi cittadini per realizzare un fronte comune. Serve l’unità! Se continueremo a lottare divisi saremo presto sopraffatti dai poteri forti e dagli eventi che correranno più rapidi delle nostre indecisioni.Facciamo, invece, leva sulla determinazione, il coraggio e l’amore per la vita che da sempre guidano le nostre battaglie, per attuare insieme una nuova liberazione dalla morsa della globalizzazione liberista e dalla gabbia dell’Unione europea. “La sovranità appartiene al popolo!”.

Ci vediamo sabato 24 aprile 2021, ore 14:00 a Roma, Circo Massimo. Insieme per una Nuova Umanità!
HANNO ADERITO: Alleanza Italiana Stop5G – Ancora Italia – Associazione Rinascita VCO – Coemm-Clemm – Confederazione Sovranità Popolare – Comitato Nonna Maura – Comitato sana e robusta costituzione – Comitato spontaneo Il Quadrifoglio (Friuli Venezia Giulia) – Coordinamento umbro per la Costituzione Fare Mondo – Federazione Civica Bene Comune – Forza del Popolo – Fuoco R2020 (Chieti) – Fuoco R2020 (Gravellona) – Fuoco R2020 (Pesaro) – Fuoco R2020 (Verbania) – Fuoco Sacro (Fuoco di resistenza R2020 Napoli) – Genesi (Milano) – Italexit – L’Eretico – Libera Scelta – Liberiamo lItalia – MPL-P101 – Resistenza Attiva – Riconquistare lItalia (FSI) – Riscossa Italia – Salviamo i bambini dalla dittatura sanitaria – Sìamo – Unialeph