Riunione FDI Ladispoli

0
385
fdi Ladispoli

Aurigemma: “Siamo il partito della coerenza”

Si è tenuta lunedì 14 la riunione di FDI a Ladispoli presso lo stabilimento Columbia, alla presenza degli onorevoli Antonello Aurigemma e Laura Corrotti, del senatore Marco Silvestroni. A condurre l’incontro la delegata all’abbattimento delle barriere architettoniche, nonché capogruppo di Fratelli d’Italia in consiglio comunale, Franca Asciutto con la partecipazione di Alessandro Giacomini, Claudio Sini, Calogero Gattuso, Mimmo De Carolis.

La valorizzazione del territorio è il fulcro del programma di FDI, dal titolo Energie per l’Italia, la prima riunione del partito parte dalle istanze dei cittadini invitati ad esporre le criticità riscontrate in città.
Dai croceristi alla cultura, dalla promozione dell’economia locale alla formazione e al lavoro. “Basta poco se si conosce il territorio ad individuarne le esigenze e portarle a compimento – interviene Aurigemma – che individua nella zona industriale il punto d’incontro tra domanda e offerta di lavoro. Con lo spirito del buon padre di famiglia ci apprestiamo a gestire la Regione Lazio”  che libera da Zingaretti punta dritta alla ripresa, partendo dalla sanità pubblica, un settore tra i più devastati nel Lazio. É l’intento di FDI che si prepara alle prossime elezioni 2022 forte dei risultati a livello locale e nazionale. L’onorevole Corrotti “Tra i temi caldi c’è l’edilizia residenziale pubblica, se vinceremo le regionali ci occuperemo in primis di abolire un provvedimento secondo il quale il 10% degli alloggi dell’edilizia popolare devono andare a chi non ha i requisiti. Delle liste d’attesa da aggiornare, delle case occupate abusivamente”.  

Tornando alla politica locale, sulla presenza di barriere architettoniche si è espressa la delegata Asciutto, promotrice di un programma di interventi mirati all’abbattimento: marciapiedi nuovi, segnaletica orizzontale per i non vedenti, la revisione dei tratti già adeguati affinché le strade siano fruibili e sicure per tutti. “La proposta di Fratelli d’Italia è la creazione di un osservatorio dove confluire le istanze dei cittadini per poterle classificare e programmare al meglio. Ovvio, è un lavoro che richiederà tempo”, spiega Asciutto “la criticità riscontrata è nell’assenza di fondi per la fase di progettazione, indispensabile per partecipare ai bandi”. Un limite su cui sta lavorando e non è il solo.
‘Ladispoli – marina di Roma’, ripristinare il nome storico della nostra città è la proposta annunciata dal capogruppo che promuove una raccolta firme per chiedere di aggiungere la dicitura che “sarà d’aiuto per il rilancio turistico”. Non solo, come FDI propongono il ritorno del medico scolastico e in sinergia con l’assessore Frappa è stato predisposto l’ascensore per l’edificio scolastico Ladispoli 3. Per quanto riguarda invece le case popolari si fa appello ai referenti regionali affinché vengano attivate politiche costruttive che incentivino investimenti sul nostro territorio.  

Intervengono i cittadini – “É una vergogna per il nostro paese la presenza in centro di un palazzo abbandonato, parlo dell’ex alberghiero che potrebbe una volta ristrutturato essere destinato a molteplici servizi. Facciamo che le promesse di Zingaretti diventino invece una realizzazione di Fratelli d’Italia”. 
“Io sono una docente dell’istituto comprensivo Ladispoli 1 che ha la fortuna di ospitare nel suo giardino dei pini secolari. La mia richiesta è di avere una manutenzione ordinaria puntuale di modo da permettere l’utilizzo del giardino in sicurezza. Radici, rami spezzati e processionarie non ci fanno sfruttare al meglio l’area verde”. E ancora “Siamo invasi dai gatti chiedo la presenza di un veterinario comunale per la sterilizzazione degli animali”. “Trovo Ladispoli una città carina che si vende molto bene ma le spiagge lasciano a desiderare, ci sono sei gru che ne deturpano la bellezza come da nessuna altra parte, da Maccarese a Santa Marinella, qui ben sei che in prospettiva distruggono l’icona di Ladispoli”.

Foto: Paolo Mariani