Il presidente Cagiola tuona: “Debbono dimettersi consiglieri ed amministratori”

0
949

Ladispoli si è svegliata stamane perplessa e frastornata dalla vicenda del cosiddetto brindisi goliardico che da ieri sta calamitando l’attenzione dei mass media e ha innescato reazioni politiche di varia natura. 

Dopo la ferma condanna di un gesto che, se realmente accaduto, dimostra solo la maldestra interpretazione del ruolo di personaggi pubblici da parte di alcuni esponenti dell’amministrazione comunale, ora la situazione potrebbe complicarsi dal punto di vista politico.

A rilanciare la richiesta di dimissioni irrevocabili di consiglieri e amministratori presenti alla festa dove sarebbe avvenuto il brindisi ironico nei confronti della Guardia di finanza, è tornato in questi minuti il presidente del Consiglio comunale Emanuele Cagiola.

Ecco le sue parole rilasciate ai colleghi di Terzobinario.

“Il sindaco mi ha detto che sono stato troppo duro, ma sono fermamente convinto che gli autori di quel gesto avrebbero dovuto far pervenire le proprie dimissioni sulla sua scrivania questa mattina. Per questo chiederò formalmente al sindaco un incontro entro le prossime 36-48 ore per valutare la situazione.”