Per una crescita sana del bambino

0
351

Per una crescita sana del bambino

Linee guida nella scelta dei prodotti migliori e privi di sostanze tossiche

Avere un bambino è un’esperienza unica che, però, richiede molta preparazione e organizzazione. I genitori si ritrovano spesso catapultati da un giorno all’altro nel vasto universo dei prodotti per bebè o per la gravidanza, senza avere un’idea chiara di come orientarsi in modo critico nel mondo della puericultura.
Il marchio conosciuto è garanzia di qualità? Cos’è realmente dannoso per i nostri bambini? Come orientarci nel dispersivo panorama commerciale?

Alcune linee guida possono aiutarci a percorrere la strada giusta. Un punto fondamentale è quello di porre attenzione a tutto ciò con cui viene a contatto il bambino, quindi oltre ad una corretta alimentazione, bisogna fare attenzione alla cosmesi utilizzata, ai detersivi, ai giocattoli, all’abbigliamento, agli accessori e a quant’altro. Alla luce di ciò diventa indispensabile imparare a leggere le etichette e gli INCI (indice degli ingredienti).

ALIMENTI FRESCHI E BIO

Per quanto riguarda l’alimentazione è evidente che un consumo di alimenti biologici freschi sia la scelta più appropriata, evitando alimenti con conservanti, aromi chimici, coloranti e altri tipi di additivi chimici e preferendo quelli con una lista semplice e breve. Da ricordare che gli ingredienti presenti nei prodotti alimentari (ma anche in quelli cosmetici) vengono indicati in ordine decrescente (vale a dire che i primi ingredienti sono quelli più presenti all’interno del prodotto). In particolar modo va tenuto sotto controllo lo zucchero: è da bambino che il palato va educato. Purtroppo si è letteralmente bombardati da prodotti zuccherati, anche quelli più impensabili come la passata di pomodoro.

È meglio diffidare di omogeneizzati che contengono zucchero o sale, ma anche di biscotti con oli vegetali non specificati (quasi sempre contengono olio di palma, colza ecc) preferendo quelli con olio extravergine di oliva o olio di girasole.

COSMESI: ATTENTI AGLI INGREDIENTI!

Per quanto riguarda la cosmesi è meglio acquistare solo prodotti con certificazione biologica, evitando così che il prodotto contenga paraffina liquida, parabeni, fenossietanolo, SLES, PEG, ftalati, petrolati e tutti gli ingredienti potenzialmente dannosi al bambino. Per quanto riguarda i primi bagnetti è importante utilizzare prodotti studiati per quella fascia d’età come l’amido di riso biologico. Dopo i primi mesi sarà indispensabile l’utilizzo di un detergente composto da ingredienti naturali tollerati dal bambino. Fattore oggettivo da cui non si può prescindere anche in questo caso è l’INCI. Il negoziante dovrà fornire al genitore tutte le spiegazioni in merito. La sorpresa sarà che non sempre la marca leader del mercato corrisponderà ad un prodotto di alta qualità, anzi. La buona notizia è che il mercato offre prodotti di eccellenza a prezzi addirittura inferiori a quelli di aziende blasonate.

Molto utili sono anche le creme o le paste protettive, che possono essere apposte nelle zone più sensibili come quelle che sono a contatto con il pannolino. Le più indicate sono quelle all’ossido di zinco, ovviamente fornite di certificazione biologica.

Tra gli altri prodotti dedicati all’igiene dei più piccoli ci sono oli idratanti, detergenti intimi, dentifrici e in questo periodo creme solari e antizanzare, tutti prodotti potenzialmente dannosi. La scelta potrebbe corrispondere ad un ingente sforzo di ricerca, ma invece, una volta selezionati i migliori prodotti, sarà facile barcamenarsi tra gli scaffali.

Altro articolo molto utilizzato (utile soprattutto quando si è fuori casa) sono le salviettine. Purtroppo anche in questo caso il mercato è invaso da prodotti decisamente di basso livello (per intenderci: una delle marche più usate contiene al suo interno ben 5 bollini rossi, vale a dire cinque ingredienti considerati pessimi per il bambino). Ma anche in questo caso l’alternativa con un giusto rapporto prezzo/qualità esiste.

PANNOLLINI BIODEGRADABILI

Discorso a parte va fatto per i pannolini: diciamo subito che solo in Italia, ogni giorno, vengono consumati 6 milioni di pannolini usa e getta. Una volta in discarica, questo tipo di pannolino impiega ben 500 anni a decomporsi. Il rimedio esiste in varie forme: pannolini lavabili in cotone biologico o pannolini biodegradabili usa-e-getta ecologici, la giusta via di mezzo. Evidentemente oltre il discorso ambientale a trarne beneficio è anche la pelle del bimbo che, invece della plastica, viene a contatto con il cotone o le fibre vegetali.

DETERSIVI PER LA CASA

Cosmesi e alimenti biologici, però, non mettono completamente al riparo i nostri bambini. Far gattonare un bimbo su un pavimento lavato con detersivi aggressivi, farlo mangiare in stoviglie lavate con detersivi che lasciano residui tossici, o utilizzare detersivi per la lavatrice non appropriati, possono alla lunga esporre i bambini a rischi.

GIOCATTOLI ED ABBIGLIAMENTO

Ma il discorso si allarga a tutto il “mondo bambino”: meglio utilizzare giocattoli di legno con colori atossici, abbigliamento in cotone biologico, ciucci e tettarelle in caucciù naturale, bottigline in vetro o alluminio ecc.

In poche parole: informiamoci, diffidiamo dalle pubblicità ingannevoli, usiamo la testa, impariamo a leggere le etichette, scegliamo solo il meglio. Perché l’alternativa c’è, basta cercarla.

A cura di Ben di Bio
Via Ancona 170 – Ladispoli (RM) – Tel. 06.99222248 – Cell. 347.5215221
www.bendibio.net – bendibioladispoli@gmail.com
Facebook e Instagram Ben di Bio