Per il Ladispoli calcio arriva un dicembre ricco di insidie

0
56

Arriva un dicembre particolarmente impegnativo per il Ladispoli.Il bizzarro calendario del Girone G della Serie D prevede infatti tre trasferte in quattro gare per i rossoblu che fino a Natale dovranno cercare di racimolare punti lontano da casa per non essere nuovamente risucchiati dalla zona play out. La batosta di domenica scorsa contro il Latina ha destato molte perplessità, ad amareggiare i tifosi è stata l’arrendevolezza dei ragazzi del mister Bosco che si sono consegnati agli avversari in modo sin troppo facile. La salvezza, soprattutto per una neo promossa, si ottiene giocando col coltello tra i denti, conquistando i punti tra le mura casalinghe. Il Ladispoli finora ha fatto l’opposto, ha ottenuto risultati importanti in trasferta, ma in casa sono arrivate sconfitte pesanti che potrebbero essere determinanti alla fine della stagione. Ora arrivano due trasferte consecutive, si inizierà domenica prossima sul campo del Cassino, reduce dall’ottimo pareggio sul terreno del quotato Monterosi. Poi, nel turno infrasettimanale del 12 dicembre, il Ladispoli farà visita all’Albalonga. Due gare contro squadre che non nascondono ambizioni da play off per puntare alla promozione in Serie C. Servirà un Ladispoli volitivo, bel lontano dalla sbiadita compagine che si è fatta travolgere dal Latina. Preoccupa anche un altro dato, ovvero la differenza reti. Tra Budoni e Latina i rossoblu hanno incassato dieci goal, troppi in una campionato dove nel computo finale potrebbe pesare anche la differenza reti per non precipitare nell’inferno degli spareggi salvezza. A Cassino il mister Bosco recupererà alcuni titolari, potrebbero giocare sin dall’inizio i nuovi acquisti, ma è sempre più evidente che al Ladispoli servono almeno un altro paio di innesti per rendere concreta e solida una squadra che troppo spesso si scioglie alle prime difficoltà. Dopo la doppia trasferta, i rossoblu ospiteranno il fanalino di coda Anzio e chiuderanno l’anno sul campo dell’Anagni, altra rivale per la salvezza. Servono punti e pure subito. Il 2019, il giorno della Befana, inizierà il girone di ritorno con una trasferta non proprio agevole ad Avellino dove in queste ore è stato esonerato il tecnico Archimede Graziano dopo la pesante sconfitta casalinga con la capolista Trastevere. Almeno due pareggi tra Cassino ed Albalonga sarebbero oro colato.