NAZIONALE CANTANTI, TORNA IN CAMPO LA SOLIDARIETÁ

0
461
Nazionale cantanti

L’incontro si è concluso 7 a 4 per la Nazionale Cantanti. Il ricavato di 6000 euro è stato interamente devoluto a Fondazione Città della Speranza e Medici con l’Africa Cuamm.

Guidata dal suo presidente Enrico Ruggeri, la Nazionale Italiana, dopo la pausa estiva, ieri 5 settembre, è tornata in campo per la “Partita della Solidarietà”. Ha sfidato gli All Star Vicenza Solidale al Nuovo Campo Sintetico di Brendola (Vicenza), un evento aperto dall’esibizione di Federica Carta e dal calcio d’inizio del fondatore Mogol, che non ha voluto mancare.

Il ricavato di 6000 euro è stato devoluto a “Fondazione Città della Speranza” e “Medici con l’Africa Cuamm”, al quale si aggiungerà la cifra che verrà ottenuta dalla maglia, autografata da tutti i giocatori in campo della NIC, che è stata messa all’asta. In campo per la Nazionale Cantanti sono scesi: Alessio Bernabei, Bugo, Luca dei Sonohra, Marco Ligabue, Moreno, Oskar degli Statuto, Pago, Paolo Vallesi, Moreno il Biondo degli Extraliscio, Peejay, Pierdavide Carone, Righetti e Schowch, ai quali si sono aggiunti Mydrama, Leo Gassmann e Vegas Jones al loro debutto.

La Nazionale Cantanti è nel 1981, da un’idea di Mogol per sostenere cause benefiche e per creare un’occasione di aggregazione tra i cantanti e non solo. Un’associazione che da 40 anni sostiene il valore dello sport e della musica, per veicolare messaggi di pace e solidarietà non solo in Italia ma nel mondo. “La Partita del Cuore” della Nazionale Cantanti ha infatti oltrepassato spesso i confini nazionali, si pensi a quando è scesa in campo a Sarajevo in Bosnia nel 1998 quando i segni della guerra erano ancora ben visibili, nel 1999 a Varsavia, per una partita che ha avuto come spettatore d’onore Lech Walesa; nel 2000, a Roma, ha incontrato una formazione di israeliani e palestinesi a favore di una iniziativa per la pace in Medio Oriente patrocinata da Yasser Arafat e Shimon Peres.