Manziana, il gesto gentile del Sindaco agli studenti

0
151
giorno del dono

“GIORNO DEL DONO”: A MANZIANA 600 BULBI DI TULIPANI PER COLORARE L’INIZIO DELL’ANNO SCOLASTICO.

Oggi in tutta Italia si festeggia il “giorno del dono” e l’Amministrazione Comunale di Manziana ha voluto onorare questa ricorrenza distribuendo a tutti i bambini degli istituti scolastici presenti sul territorio comunale dei bulbi di tulipano, accompagnati da una confezione di compost, il terriccio frutto del conferimento della frazione organica dei rifiuti.

“Come annunciato a settembre, quest’anno abbiamo voluto attendere la data simbolica del 4 ottobre, giornata dedicata al Patrono d’Italia, San Francesco d’Assisi e giorno del dono, per consegnare l’ormai abituale omaggio di inizio anno scolastico – dichiara il Sindaco Bruno Bruni – Dopo mesi difficili a causa della pandemia, abbiamo cercato di dare alle nostre bambine ed ai nostri bambini un duplice segnale: offrire qualcosa di educativo, riuscendo al tempo stesso a trasmettere un messaggio positivo e di speranza. Che cosa meglio dei fiori, simbolo di bellezza, vitalità e delicatezza, poteva aiutarci in questo? Con circa 600 bulbi, a primavera le nostre scuole avranno nuova vita e nuovi colori ed il merito sarà dei nostri ragazzi.”
Ogni bambino, infatti, con l’aiuto ed il supporto degli insegnanti, avrà la possibilità di piantare nel giardino della propria scuola i germogli di tulipano, avendo la libertà di creare ogni aiuola liberamente: scrivendo poesie, facendo disegni, studiando il ciclo vitale o la tipologia del fiore piantato. Ogni classe, in base alle proprie possibilità, potrà fare crescere non solo una pianta ma anche e soprattutto un progetto condiviso che porterà bellezza e colori agli istituti scolastici e offrirà un’occasione in più per trascorrere delle divertenti giornate all’aperto.

“Credo che non ci sia modo migliore per fare vedere concretamente ai ragazzi quanto è importante prendersi cura di un’idea per poterla poi vedere germogliare e crescere. – conclude il Sindaco Bruni – Non nascondo che la concretizzazione di questo progetto, coerentemente con la tematica della giornata, è stata possibile grazie alle donazioni effettuate dall’Arca di Noè e dalla Pellicano srl che ringrazio sentitamente ancora una volta per l’opportunità che ci hanno concesso e per l’abituale sensibilità su tematiche ambientali ed educative.
Come ho scritto nel messaggio lasciato a tutte le alunne e gli alunni, non c’è cosa più bella e speciale che offrire spontaneamente ciò che di più bello abbiamo. Per dare colore alle nostre vite non servono grandi oggetti ma sorrisi, abbracci, parole gentili.
Avrei tanto voluto consegnarli personalmente passando di classe in classe ma, alla luce delle disposizioni anti contagio Covid, poco fa, insieme agli Assessori Brini e Senatra ed al Consigliere Levati, ci siamo limitati simbolicamente a donare i bulbi e il terriccio alla Dirigente Scolastica, Renza Rella che ringrazio per l’accoglienza.
Questo è il mio ultimo avvio di anno scolastico da Sindaco e, come tale, per me ha anche una forte valenza emotiva: grazie a tutti coloro che in questi anni hanno mostrato collaborazione nei confronti dell’Istituzione comunale.
Quando si amministra un Comune e lo si fa con passione e spirito di servizio non c’è colore da tutelare o vessillo da innalzare, c’è solamente l’impegno di migliorare la realtà in cui si vive per il bene dell’intera comunità e gli elementi essenziali per raggiungere questo obiettivo sono la collaborazione e la condivisione di intenti.
In bocca al lupo ragazze e ragazzi, chissà che tra di Voi non ci sia il Sindaco del Domani!”