MACCARESE: GLI STUDENTI DELL’ALBERGHIERO DI LADISPOLI PARTECIPANO ALLA FESTA DELLA BIBLIOTECA DEI PICCOLI

0
547

Gli studenti degli Indirizzi Ricevimento e Sala dell’Istituto Alberghiero di Ladispoli partecipano alla festa di compleanno della Biblioteca dei Piccoli di Maccarese.

Il contesto è quello della “Casa della Partecipazione”: un luogo di incontro e di confronto, un centro di aggregazione e di discussione divenuto punto di riferimento per la comunità locale. L’edificio comunale un tempo sede dell’ ‘Area Ambiente’, da più di due anni è diventato uno spazio polifunzionale per cittadini di tutte le età. Assegnata alle sei Consulte comunali (Promozione e difesa dell’ecosistema, Diritti delle persone e integrazione socio-sanitaria, Giovani e Libertà Civili, Risorse ed economia territoriale, Cultura e Sapere, Qualità Urbana e Mobilità), la Casa della Partecipazione è frequentata da centinaia di persone e si avvale di ampi spazi a disposizione di bambini, giovani e meno giovani.

E sabato 21 ottobre la Biblioteca dei Piccoli ha festeggiato i suoi primi dieci anni di vita. Era il 2007, infatti, quando un gruppo di volontari amanti della lettura, grazie all’intuizione della Prof.ssa Luigia Acciaroli, decise di creare un’Associazione spontanea, nell’ambito del Progetto Nazionale “Nati per Leggere”, promosso dall’AIB (Associazione Italiana Biblioteche). Successivamente sarebbe nato “Nati per Leggere a Fiumicino”.

Lo scopo era semplice: garantire ad ogni bambino il diritto di poter fruire di adeguate occasioni di sviluppo cognitivo ed affettivo, quindi diffondere l’abitudine, la passione e l’amore per la lettura fin dalla prima infanzia. La Biblioteca dei Piccoli – ha spiegato Luca La Rocca, volontario del Centro – accoglie oggi bambini dai 2 ai 9 anni, ma anche genitori e famiglie che vogliano avvicinarsi al mondo dei libri. “Suscitare il piacere della lettura e la curiosità verso ogni forma di racconto, favorire un approccio ludico e creativo al libro, promuovere l’interculturalità come strumento di dialogo e di pace, diffondere negli adulti la consapevolezza dell’importanza del leggere con i bambini”: queste le finalità dell’associazione onlus che gestisce La Biblioteca. “E’ un giorno di profonda gioia per me. – ha dichiarato la fondatrice della Biblioteca Luigia Acciaroli  – Sono sempre stata innamorata del mio lavoro di insegnante di Scuola Elementare. La passione per la lettura e per la letteratura dedicata ai piccoli mi ha sempre accompagnata. Negli ultimi venti anni mi sono dedicata all’insegnamento universitario nella facoltà di Scienze della Formazione, ma mi mancavano i bambini. E così ho pensato di tornare da loro e di dar vita a questa biblioteca, che ho visto crescere di anno in anno con nuove acquisizioni: da un piccolo spazio di 15 metri quadrati alla sede attuale. Decisivo – ha aggiunto – è stato l’incontro con gli ideatori del Progetto ‘Nati per leggere”, nel quale ho ritrovato lo spirito e il senso più profondo della mia iniziativa”.

“Dieci anni e li dimostra”: questo lo slogan scelto dagli organizzatori per il decimo anniversario della prima biblioteca del Comune di Fiumicino completamente dedicata ai bambini e attenta alle differenze culturali presenti nella comunità. Prestito e consultazione di libri, periodici, fumetti, CD, DVD e giochi didattici; informazioni bibliografiche; lettura animata di fiabe, invenzione guidata di storie e promozione di tutte le attività espressive utili all’ascolto, al divertimento, all’educazione e allo stimolo della creatività; incontri dedicati ad animatori, pedagogisti, pediatri, psicologi, insegnanti e semplici appassionati: molti sono i servizi offerti dalla Biblioteca dei Piccoli.

E sabato 21 ottobre la festa di compleanno della Biblioteca ha visto svolgersi varie iniziative. Gli studenti dell’Istituto Alberghiero di Ladispoli, coordinati dal loro docente Renato D’Aloia, hanno curato il servizio di Accoglienza e l’allestimento del buffet. “Nel nostro Istituto – ha sottolineato Il Prof. D’Aloia – ci piace lavorare in un’ottica di rete e di apertura al territorio. Siamo convinti che ogni incontro rappresenti un’occasione di conoscenza reciproca e di crescita per gli studenti. Non solo: la relazione e il contato diretto con tutti i soggetti che condividono il valore primario della cultura e dell’istruzione stimolano la curiosità, la creatività e l’innovazione dei processi di apprendimento. Senza dimenticare il valore aggiunto che deriva dallo scoprire luoghi e spazi diversi. Molti allievi del nostro Istituto non conoscevano la Biblioteca dei Piccoli, molti ospiti qui presenti non conoscevano l’Istituto Alberghiero di Ladispoli. Da questo incontro potranno nascere ulteriori occasioni di scambio e di confronto, utili alla crescita dei cittadini e del territorio in cui vivono”.

“Desideriamo ringraziare gli studenti, la Dirigente Scolastica dell’Istituto Alberghiero Prof.ssa Vincenza la Rosa e il Prof. Renato D’Aloia per la partecipazione al nostro decennale – si legge in una nota dello staff della Biblioteca dei Piccoli – E’ stata una giornata straordinaria all’insegna del divertimento, del gioco e della cultura”.