L’Ortica compie 20 anni, un pezzo della nostra vita

0
1838

L’Ortica nacque esattamente venti anni fa.

Per la geniale intuizione dell’indimenticabile Filippo Di Lorenzo che comprese come il nostro territorio avesse fame di informazione locale. E soprattutto di  un linguaggio nazional popolare, poco didascalico e molto vicino alla gente. Ebbi l’onore di essere scelto per dirigere L’Ortica, accettai con entusiasmo la proposta, non sapendo che sarebbe iniziata un’avventura fantastica che dura dal 1997. Una storia di vittorie e sconfitte, di momenti esaltanti e di forti dolori, di grande crescita e di crisi profonde. Cicatrici che sono sulla pelle di questo giornale che, dopo la scomparsa del suo padre fondatore, ha rischiato di sparire. Salvato in extremis e portato a nuovi fasti nel 2011 grazie al coraggio della Universo Editoriale che comprese come l’Ortica fosse un patrimonio da non dissipare. Festeggiare 20 anni di vita, senza aver mai ricevuto contributi pubblici, è una soddisfazione immensa, un traguardo che nessuno in questo territorio può vantare. L’Ortica è il periodico più longevo del nostro territorio, non vi vogliamo tediare snocciolando numeri e statistiche, preferiamo celebrare insieme a voi, amici lettori, questo compleanno così importante. Avevamo programmato di realizzare una grande festa proprio in concomitanza con l’anniversario, allestendo un programma all’americana. Poi, le date delle elezioni comunali fissate proprio nel mese di giugno, ci hanno indotto a rinviare alla fine del’estate questi festeggiamenti, evitando strumentalizzazioni in un momento molto delicato per il futuro amministrativo di Ladispoli e Cerveteri. Il buon compleanno a l’Ortica però lo facciamo tutti quanti insieme, un percorso lungo 20 anni, lastricato di battaglie per la gente, di libertà di pensiero che sovente abbiamo pagato a caro prezzo, di persone che ci hanno lasciato lavorando fino all’ultimo istante della loro vita per questo giornale. Che, forse, non è semplicemente solo un giornale da sfogliare ogni venerdì, condividendo o meno il nostro pensiero. E’ un qualcosa che dal 1997 accompagna migliaia di persone, un appuntamento fisso, una realtà che ha attraversato l’evolvere dei tempi. Quando nasceva l’Ortica, infatti, non c’era l’euro, internet era ancora ai primi passi, non esistevano gli smart phone, per telefonare si usavano ancora i gettori, la persone per scriversi usavano carta, penna e francobollo. Consentiteci di affermare che L’Ortica è un pezzo della vita di tutti quanti noi che abitiamo in questo territorio. Buon compleanno a L’Ortica. Un pezzo importante della mia vita.

Il Direttore

Gianni Palmieri