L’Oasi di Palo Laziale a Ladispoli dichiarata area di rilevanza per la salvaguardia di anfibi e rettili

0
2797

 

L’Oasi Naturale del Bosco di Palo è stata dichiarata Area di Rilevanza Erpetologia Regionale – ARE dalla Societas Herpetologica Italica, massima istituzione per lo studio e la conservazione degli anfibi e rettili in Italia.

Il Bosco di Palo diventa un punto di riferimento importante sul territorio (in tutto le ARE sono 58 in Italia, 10 nel Lazio) per la conservazione di questo delicato gruppo di animali sempre più minacciato di estinzione.

La presenza di stagni temporanei e della zona alberata d’alto fusto, ma anche del prato naturale, garantiscono ambienti in cui le specie possono vivere e riprodursi senza rischio.

Ben 19 specie diverse di anfibi e rettili popolano l’Oasi, alcuni sono rari e sottoposti a tutela a livello Europeo, come la testuggine d’acqua dolce europea, la testuggine di terra ed il cervone, il più grande ed innocuo serpente della nostra fauna.

Si tratta di specie spesso in declino in tutta Italia a causa della distruzione degli habitat ma che trovano qui a Ladispoli, nell’Oasi Naturale, un sito ancora integro ed adatto alla loro sopravvivenza.

Referente per l’area è il Dr. Antonio Pizzuti Piccoli, direttore tecnico dell’Oasi, esperto di anfibi e rettili e autore di diversi studi e pubblicazioni scientifiche sulle specie dell’Oasi.

Presso l’Oasi è possibile prenotare delle visite guidate tematiche per meglio conoscere questi affascinanti animali. Per informazioni Tel 3313921324 – Email info@naturapertutti.it

Oasi Naturale del Bosco di Palo

Associazione Natura per Tutti Onlus