Ladispoli, riapre lo sportello antiviolenza

0
596
sportello antiviolenza

Tirano un sospiro di sollievo le associazioni che si sono battute per mantenere attivo un servizio molto delicato ed importante sul litorale nord.

Il lavoro sinergico e le pressioni dell’associazione “Donne in Movimento” e del “Coordinamento Donne Resistenti” sono stati determinanti per la riapertura dello sportello antiviolenza dei nostri due comuni, Ladispoli e Cerveteri, che era chiuso a seguito del lockdown.

“Ringraziamo pubblicamente la Dott.ssa Simonetta Conti, Responsabile dell’Ufficio di Piano distrettuale – dichiarano Donne in Movimento – che ha sbloccato la situazione di stallo e chiesto ufficialmente l’inserimento dello sportello nella rete regionale.

Ora ci aspettiamo che Asl e Distretto sociale (ricordiamo che si tratta di uno dei servizi sociali gestiti da ambedue i comuni), potenzino economicamente lo sportello per consentire un aumento delle prestazioni e la realizzazione di un programma di interventi educativi in tutte le scuole.”

Lo sportello antiviolenza può operare bene solo se si trova al centro di una rete di efficaci collaborazioni istituzionali: da una parte i servizi della Asl (i consultori familiari, i servizi della salute mentale e quelli per i minori) dall’altra le forze dell’ordine (Arma dei carabinieri, Polizia di Stato) che ricevono le denunce e devono non solo conoscere quali procedure seguire ma anche quali comportamenti tenere con le donne, consapevoli dei rischi cui quest’ultime vanno in contro.

“Per questo – come associazione Donne in Movimento e Coordinamento Donne resistenti – auspichiamo programmi di formazione comuni (forze dell’ordine, polizia locale, operatori sociali e sanitari, amministratori) e la sottoscrizione di appositi protocolli operativi di collaborazione. In particolare alla Asl rammentiamo gli impegni presi per il potenziamento del personale dei consultori familiari che nel nostro distretto sono gravemente carenti di operatori e che mancano soprattutto delle figure sociali, quali psicologi e assistenti sociali.

Le donne che subiscono violenza con la riattivazione dello sportello possono avere una via d’uscita e le invitiamo ad avere fiducia nella possibilità di cambiamento.”

Il numero telefonico per contattare gli operatori della Sportello è: +39 3511795056.

Associazione Donne In Movimento

Coordinamento Donne Resistenti