Ladispoli, la truffa è on line: conto postale svuotato

0
988
truffe

Ancora una vittima degli hacker di nuovo in azione dopo il periodo natalizio. Il cittadino ha presentato denuncia ai carabinieri

«Sono entrati nel nostro conto e ce lo hanno svuotato». È stata una truffa ingegnosa da parte di hacker professionisti abituati a questo tipo di azioni. Chi non è abituato ad avere a che fare con questi furfanti rischia grosso. E così un ladispolano in un attimo ha perso 5mila euro.

Finti dipendenti di istituti bancari che chiamano direttamente o inviano sul telefonino un link da aprire e a volte, specialmente le persone anziane, cadono nel tranello fornendo il loro codice pin. In questa occasione invece i pirati informatici sono andati oltre. «Il fatto insolito – racconta il cittadino raggirato – è che la mia compagna si era recata nell’ufficio postale per associare il suo numero di cellulare al conto. Una normale procedura. Il giorno successivo però sul suo telefonino qualcuno ha iniziato a chiamarla spacciandosi per un impiegato pronto a risolverle il problema». La trappola va avanti. E arrivano ulteriori sms con tanto di logo postale che poi naturalmente è falso. «La procedura per il recupero del codice è errata», è quanto scrive l’imbroglione che ricontatta la signora invitandola a recarsi allo sportello più vicino per inserire il bancomat e riappropriarsi del primo codice. Una mossa azzardata che costa carissimo alla coppia di Ladispoli che è stata costretta a recarsi nella caserma dei carabinieri di via Livorno per presentare una denuncia. «Non voglio accusare qualcuno delle poste – precisa la vittima – però vorrei i miei soldi indietro, questo sì». In sua difesa interviene un legale. «Purtroppo le truffe on line sono sempre più frequenti – dichiara l’avvocato, Flavio Russoniello – confidiamo però che la coppia sfortunata venga risarcita dei fondi sottratti da terzi».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here