Ladispoli, interrogazione treno acceso la notte

0
350
treno acceso
Il treno degli Ultras dell'Atalanta fermo alla stazione di Marina di Cerveteri

Disagi per i cittadini residenti nelle zone limitrofe alla stazione di Ladispoli-Cerveteri.

É stata presentata l’interrogazione al consiglio regionale in merito al treno che resta acceso di notte alla stazione di Ladispoli. Come promesso da Giovanni Ardita, che ringrazia il capo gruppo di fratelli d’italia alla Regione Lazio Fabrizio Ghera per aver presentato l’interrogazione in oggetto. “Siamo fiduciosi che l’assessore regionale alla mobilità, Mauro Alessandri recepisca l’istanza e trovi una soluzione per permettere ai residenti di via delle Azelee e zone limitrofe della stazione di poter riposare la notte” il commento del delegato.

«Da diversi anni gli abitanti delle zone attigue alla stazione di Ladispoli-Cerveteri, in particolare i residenti in via delle Azeleee nelle strade limitrofe, continuano a denunciare un fenomeno di inquinamento acustico dovuto alla sosta, con il motore acceso, di un treno regionale che alle 22.30 sosta al 5 binario della stazione di Ladispoli. Tale insopportabile rumore reca un forte disagio alla popolazione locale che riscontra l’impossibilità di dormire perfino con le finestre chiuse. Sembrerebbe che tali disagi siano causati dal treno regionale che dalla stazione di Ladispoli-Cerveteri trasporta giornalmente più di 8.000 pendolari verso Roma. In particolare si tratta del treno in sosta dalle 22.30 fino alle 7.00 del mattino seguente, orario di partenza del convoglio: tale problema sembrerebbe causato dalla necessità di avviare i motori del treno e l’impianto di riscaldamento un’ora prima della partenza e ciò comporterebbe la necessità di iniziare il proprio lavoro in anticipo da parte dei macchinisti. In alternativa, gli stessi, ovvierebbero a questa esigenza lasciando il treno acceso dalla sera precedente. Il tutto causando, però, un peggioramento delle condizioni di vita e di salute dei residenti non permettendo loro di riposare durante la notte».

9 int. stazione ferroviaria Ladispoli 19.01.21