Ladispoli, il centrosinistra e il nodo Pascucci. Tutto è ancora rimandato

0
610

Più chiarezza forse ci sarà dopo il voto di domani in Consiglio metropolitano. Pascucci e Ascani a caccia di un posto.

Chissà se il centrosinistra sarà unito nelle prossime elezioni ladispolane. Il vertice promosso nella sede del Pd di Ladispoli non ha portato a nessun accordo ufficiale. O meglio, la decisione è stata rinviata alla prossima settimana quando si delineerà il quadro relativo alla composizione del Consiglio metropolitano dove concorrerà ad una poltrona Alessio Pascucci, che attualmente è sindaco a Cerveteri ma vorrebbe candidarsi a Ladispoli nel 2022 avendo concluso il doppio mandato nella sua città. Pascucci opterebbe per un centrosinistra compatto, quindi anche con il sostegno dei dem e se possibile di altre forze, come il Movimento Cinque Stelle che ha partecipato alla riunione. Il Partito Democratico al contrario è fermo sulla candidatura di Silvia Marongiu. Insomma, molto dipenderà dal voto di domani. Anche Federico Ascani, consigliere comunale del Pd, è in corsa per un posto.