Ladispoli, il caso in farmacia: “Dipendente si è rifiutata di prendere in mano la ricetta”

0
1460

Si era presentata con le ricette in mano per chiedere un medicinale. “Mi rifiuto”, sarebbe stata questa la risposta fornita dalla farmacista stando al racconto di un cittadino. In sostanza, in una farmacia comunale di Ladispoli, la dipendente si sarebbe rifiutata di prendere in mano la ricetta e di conseguenza soddisfare la richiesta della cliente. “Mia moglie era stata operata e aveva bisogno di queste medicine. E’ entrata in farmacia in via Rma munita di mascherina. Non capisco, la dottoressa aveva anche i guanti ma si è rifiutata di prendere la ricetta. Siamo stati costretti a recarci in un’altra farmacia”, è lo sfogo del residente ladispolano. A quanto pare la dipendente non avrebbe esaudito la richiesta per aver notato la stessa ricetta inumidita dalla saliva.