Ladispoli, gli abitanti chiedono un presidio sanitario veterinario

0
442

Ladispoli Attiva: “Serve un presidio veterinario in città: 2000 firme raccolte nell’indifferenza della politica”.

Nonostante la crescita del numero di abitanti Ladispoli è ancora sprovvista di un presidio sanitario veterinario. Il distretto 2, di cui la nostra città fa parte insieme a Cerveteri, è l’unico dell’ASL ROMA 4 in cui questo servizio è del tutto inesistente.

Nel 2017 i cittadini del nostro territorio si sono mobilitati e, rispondendo all’appello di un’associazione animalista locale, Dammi la Zampa, hanno raccolto circa 2000 firme per chiedere l’attivazione di un presidio veterinario sul territorio in grado di offrire supporto per esigenze quali il disbrigo di pratiche amministrative, la sterilizzazione delle colonie feline o gli impianti dei microchip per i cani.

Malgrado la disponibilità manifestata dalla Asl le amministrazioni si sono arenate di fronte alle prime difficoltà, come trovare un locale di 70 mq da destinare per qualche ora alla settimana all’erogazione di questo servizio.

Eppure sono moltissime sul nostro territorio le persone che si prendono cura di cani, gatti e altri animali d’affezione e che avrebbero bisogno di un punto di riferimento sia in caso di emergenze di natura strettamente sanitaria sia per adempiere agli obblighi previsti dalle leggi in materia.

Ladispoli Attiva ha avviato in queste settimane un processo di ascolto dei rappresentanti delle associazioni animaliste locali e conferma il proprio impegno affinché anche il nostro territorio abbia finalmente accesso a questo importante servizio.