Ladispoli, evade dai domiciliari, raggiunge casa della madre e minaccia il suicidio: arrestato

0
676
uomo carbonizzato

Resistenza e violenza a pubblico ufficiale ed evasione. Sono le accuse mosse a un uomo di 38 anni che i Carabinieri hanno arrestato stanotte. L’uomo era evaso dagli arresti domiciliari si è presentato a casa della madre a Ladispoli ed è nata una lite.

Sul posto, chiamati dai vicini preoccupati dalle urla, sono intervenuti i militari di Civitavecchia e Ladispoli che hanno sfondato la porta di casa facendo uscire la madre, una signora di 62 anni. L’uomo ha quel punto aggredito i militari e si è barricato nel bagno sporgendosi sul davanzale della finestra minacciando di suicidarsi. Dopo 4 ore di trattative serrate, anche con l’aiuto di un mediatore del comando provinciale di Roma, il trentottenne si è alla fine arreso. Si trova ora ai domiciliari.