Ladispoli, è il momento di fare i calcoli in queste ultime 4 gare di campionato

0
119

Una sconfitta che fa rabbia, ma che per fortuna non compromette nulla, quella patita dal Ladispoli a Latina. A leggere il risultato di 4-2 per i pontini si potrebbe pensare ad una gara a senso unico. In realtà per tutto il primo tempo il Ladispoli ha giocato alla pari con una delle nobili decadute del Girone G della Serie D, è andato in vantaggio, ha sfiorato il raddoppio. Poi le consuete amnesie difensive hanno permesso al Latina di rovesciare il risultato. Nella ripresa i rossoblu non sono riusciti a fermare gli attacchi dei padroni di casa, nonostante in un paio di occasioni, soprattutto con la traversa colpita da Cardella su calcio di punizione. Sarebbero potuti tornare in partita.

Archiviamo la sfortunata trasferta pontina e concentriamoci ora sulla delicatissima partita interna con il Cassino, valida per la 35° giornata di campionato. E’ il momento di farsi i conti in classifica, nelle prossime 4 partite il Ladispoli giocherà 3 volte in casa e dovrà fare visita al retrocesso Anzio. Il calendario sorride dunque ai rossoblu che conquistando almeno 8 punti potrebbero acciuffare una posizione in classifica ideale per giocare lo spareggio in match unico ai play out allo stadio Angelo Sale. Difficile pensare alla salvezza diretta, a meno di crolli delle squadre che precedono il Ladispoli in graduatoria. Col Cassino, furente per la sconfitta nello scontro diretto col Monterosi che gli ha soffiato attualmente l’ultimo posto utile per i play off, è palese che anche un pareggio sarebbe sufficiente per muovere la classifica e prepararsi alle tre partite finali quando i rossoblu ospiteranno l’ormai demotivata Albalonga nell’anticipo infrasettimanale del 18 aprile, giocheranno poi ad Anzio e chiuderanno il campionato in casa nello scontro decisivo con l’Anagni. I risultati di ieri hanno aperto nuovi scenari nella zona retrocessione dove è tornata clamorosamente in corsa la Lupa Roma che è distante solo un punto dal Castiadas, travolto in casa con 4 goal dal Latte Dolce Sassari. La Lupa del mister Marco Amelia potrebbe diventare la mina vagante del rush finale del campionato. Ha vinto solo la Torres con l’Albalonga, mentre Budoni ed Anagni non si sono fatti male con un salomonico pareggio. Hanno pareggiato anche Ostia Mare e Flaminia Calcio a conferma che ormai tutte le squadre si fanno i calcoli. Col Cassino sarà dura ma il Ladispoli ha la possibilità di fare punti, sperando che rivali dirette come il Castiadas a Monteroni e l’Ostia Mare a Lanusei escano sconfitte. C’è poi una partita che può ribaltare tutti i giochi in coda, ovvero Anagni – Lupa Roma, ultima chance per i castellani di agganciare il treno che porta ai play out.  Meno problemi dovrebbe avere la Torres ad Anzio.