Ladispoli, cittadini e volontari manifestano per tutelare gli alberi e l’ambiente

0
263
alberi

Preoccupazione per la sorte delle aree verdi, in particolare per gli alberi messi a dimora dai cittadini.beri

Con una bella manifestazione, domenica 19 gennaio 2020 molti cittadini e volontari hanno dato vita un flash-mob con il seguente slogan “Gli Alberi non si Toccano”.
Con l’occasione sono state raccolte molte firme che sono state protocollate e depositate oggi in Comune all’attenzione del Sindaco di Ladispoli Alessandro Grando, dell’Assessore ai Lavori Pubblici Veronica De Santis, del Delegato alle Risorse idriche Filippo Moretti, del Delegato alla Tutela ambiente Miska Morelli e dell’ing. Paolo Pravato Responsabile Ufficio Lavori Pubblici, Idrico Integrato e Igiene Urbana. Assieme alle firme la richiesta di fornire di un punto acqua le aree verdi di Viale Mediterraneo e Via Firenze ove sono stati messi a dimora oltre 100 alberelli da parte di cittadini, volontari e classi di studenti, in particolar modo attraverso le quattro iniziative “Marcia degli Alberi”, patrocinate dal Comune di Ladispoli. Ma soprattutto si chiede la tutela di questi alberi, che potrebbero essere a rischio, come purtroppo abbiamo constatato di recente in Via delle Viole, dove un’area è stata recintata con lo sradicamento di molti alberi che erano stati messi lì a dimora e curati dai volontari da tempo (9 anni).
Difendiamo gli alberi del giardino di Viale Mediterraneo, di recente intitolato ad Angelo Vassallo, il “Sindaco pescatore”, in cui ci riconosciamo! Infatti Angelo, ucciso nel 2010 ed ancora in attesa di giustizia, era un forte difensore dell’ambiente e della legalità.

Siamo preoccupati e chiediamo rispetto da parte delle Istituzioni e da parte di tutti. Il verde e l’ambiente vanno tutelati specialmente quando sono curati da volontari, cittadini e studenti che a loro spese e per il bene comune si sono attivati piantando alberi che contribuiscono al benessere di tutta la comunità (ossigeno, ma non solo)  e rendono il territorio più verde e meno grigio (cemento) a beneficio anche per chi verrà dopo di noi.

Ci sono delle Leggi nazionali e lo stesso Regolamento comunale che tutelano gli alberi, che vanno abbattuti o spostati solo in casi eccezionali, dopo perizia da parte di personale qualificato e dopo autorizzazione degli uffici competenti.
Come persone che amano l’ambiente e la propria Città ci siamo sempre dichiarati disponibili a dialogare e collaborare, e saremo vigili sull’evolversi della situazione, pronti a segnalare alle autorità competenti eventuali abusi e mancato rispetto delle regole.

Comitato Rifiuti Zero Ladispoli
Salviamo il Paesaggio Litorale Roma Nord
associazione Scuolambiente
Comitato Rimboschimento Taranto
Humanitas
Libera contro le mafie, presidio Ladispoli-Cerveteri
Natura per tutti onlus
Verdemarino
Lipu Civitavecchia – Monti della Tolfa
associazione INTERPOLIS
Franco Sorbello
Alessandro Giovannetti