LADISPOLI 1: IL MAGGIO DEI LIBRI ALL’INSEGNA DELL’AMORE

0
481
MAGGIO DEI LIBRI

L’ISTITUTO COMPRENSIVO FESTEGGIA IL MAGGIO DEI LIBRI. IL RACCONTO DELL’EVENTO.

“ Amore …è la lettura come dono”

Il Maggio dei Libri è una campagna nazionale promossa dal Centro per il libro e la lettura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali in collaborazione con l’Associazione Italiana Editori. Il libro diventa protagonista di eventi e manifestazioni che hanno l’obiettivo di promuovere la lettura, intesa come strumento di crescita personale e collettiva ma anche quello di portare i libri al di fuori dal loro contesto abituale, cercando di coinvolgere anche coloro che ancora non hanno scoperto il piacere della lettura, e dunque per il rilancio culturale, sociale e generazionale del paese, attraverso il Web, la scuola e i giovani.

MAGGIO DEI LIBRI
sdr

Per il nostro Istituto si tratta di un appuntamento annuale dedicato al libro ,ormai consolidato, grazie anche all’impegno ed alla passione della docente referente del Progetto Lettura, Emanuela Coltellacci ,che si realizza con un duplice percorso, un filo rosso da seguire per tutto l’anno. Durante la manifestazione “Libriamoci” e quella di “#Io leggo perché” nei mesi di Ottobre e novembre, si sono organizzate giornate di lettura durante le quali, ciascuna classe dei tre ordini di scuola , aderente all’iniziativa, ha sperimentato la lettura a voce alta di una Favola o di un racconto a scelta , attivando percorsi e promuovendo momenti di mediazione didattica attraverso scambi di docenti ed alunni con la possibilità , da parte dei genitori di poter donare un libro alla scuola. Anche quest’anno , come ormai da tradizione, in occasione del “ Maggio dei Libri”, è stato organizzato un evento particolarmente suggestivo: la lettura della nostra Preside, Prof.ssa Enrica Caliendo per le classi prime, seconde della Primaria e per le sezioni dell’Infanzia nei giorni 19 e 20 maggio, di un bellissimo libro sull’amore inteso come amicizia. Ovviamente quest’anno le attività di promozione della lettura si sono svolte in remoto, rispettando le regole e le norme legate al periodo di pandemia. Molto spazio è stato dato alla narrazione, strumento essenziale per conoscere e conoscersi raccontandosi e scoprire il libro come spazio di ascolto, ma anche di divertimento, occasione per esprimere vissuti, emozioni e liberare la creatività.

MAGGIO DEI LIBRI
Il Progetto, che quest’anno nel nostro Istituto è denominato
“ Amore …è la lettura come dono” si svolge proprio nel mese di maggio: un richiamo simbolico ai concetti di crescita, di maturazione ma anche di allegria e di piacere; tutti concetti che vogliamo veicolare, collegati alla lettura, che ogni insegnante vuole offrire ai propri alunni come un dono grande e prezioso da tenere sempre con grande cura, come una fiammella da tenere sempre accesa, soprattutto in un periodo di grandi difficoltà come quello che tutti stiamo vivendo, vista la grande voglia e la profonda necessità di tornare alla normalità. Il Maggio dei libri di quest’anno quindi invita tutti a lasciarsi catturare dall’amore attraverso le pagine dei libri, di qualunque genere ed epoca, seguendo magari uno dei tre filoni tematici, che riprendono la parola chiave del tema e la completano con tre famose citazioni e suggestioni dantesche. “Amor… ch’a nullo amato amar perdona” “Amor… che ne la mente mi ragiona” “Amor… che move il sole e l’altre stelle”.

Alle ore 10:00 del 20 maggio, è suonata “la campanella della lettura” e tutti gli insegnanti hanno regalato ai propri alunni, la lettura di brani, poesie, racconti poiché sappiamo tutti quanto la lettura aiuti a crescere, quanto arricchisce, appassiona, alimenta la fantasia e la creatività e la scuola rappresenta il luogo privilegiato dove promuovere itinerari e strategie atti a suscitare curiosità e amore per il libro, a far emergere il bisogno e il piacere della lettura. In questo modo, il Progetto Lettura del nostro Istituto, anche quest’anno, è rientrato in quella pedagogia che intende fornire la chiave d’accesso a un vero e proprio mondo che prende vita grazie alla parola scritta, un luogo dove s’intessono relazioni con se stessi, gli altri e il mondo , in maniera autentica !

Marianna Miceli ( Docente dell’Istituto)