“La vittoria di Sassari dedicata ai tifosi del Ladispoli”

0
532
I giocatori del Ladispoli salutano i tifosi dopo la vittoria di Sassari

La felicità ha un solo nome, Pietro Bosco. Insieme ai suoi giocatori il tecnico del Ladispoli corre a festeggiare l’impresa di Sassari sotto il settore dei tifosi rossoblù accorsi fino al campo della Torres per sostenere la loro squadra. L’urlo liberatorio e le braccia alzate in cielo  sono il prologo di una domenica fantastica, coronata da una vittoria meritata. Nello stadio di sentono solo gli ultras del Ladispoli che cantano “Resteremo in serie D”, gli fa eco l’allenatore tirrenico.

Il mister Bosco

” E’ un traguardo che vogliamo e non dobbiamo farci sfuggire. La vittoria di oggi è per i nostri tifosi, ci hanno seguito fino in Sardegna sostenendo un viaggio lunghissimo,  lasciando a casa famiglie e fidanzate.   La gara è partita male, sotto di un goal ma poi abbiamo ritrovato brillantezza e solidità, cambiando il volto della partita.   Si è giocato in un campo difficile, sapevo che sarebbe stata dura. Dopo il pareggio ho pensato che potevamo concludere la gara con una vittoria – continua Bosco-  la squadra ha dato dimostrazione di avere carattere e coraggio, elementi che ci hanno  permesso di compiere una bella missione. Abbiamo ottenuto la terza vittoria  in trasferta, mentre in casa ancora si viaggia a fari spenti. Lontano da Ladispoli riusciamo ad esprimerci meglio, non so da cosa dipenda. Certo dobbiamo iniziare a concretizzare sul nostro campo perchè è lì che dobbiamo costruire la salvezza”.

In queste ore sono stati ufficializzati dei nuovi acquisti, l’attaccante Del Signore ex giovanili della Roma e il centrale di difesa Manoni dal Monterosi sono entrati nell’organico del Ladispoli. Ma non c’è tempo di cullarsi sugli allori, domenica a Ladispoli arriva il Latina, seguito da uno stuolo di tifosi. Sarà una gara ad alta tensione, i punti in palio pesanti, un vittori lancerebbe i rossoblù in alto.