LA “PECORA ELETTRICA” DI NUOVO INCENDIATA

0
188

 

Roma: la libreria di Centocelle, dichiaratamente antifascista, avrebbe dovuto riaprire i battenti dopo l’incendio doloso dello scorso 25 aprile.

Ancora ignoti i responsabili e la ragione del gesto vandalico. La libreria-caffetteria avrebbe dovuto riaprire il 7 Novembre. Ma alle 3 di stamani, 6 novembre, è divampato un nuovo disastroso incendio a causato da un ordigno esplosivo artigianale. Carabinieri e Vigili del Fuoco sono prontamente intervenuti, ma gran parte degli interni era ormai danneggiata. Per l’imminente riapertura, l’intero quartiere di Centocelle si era mobilitato organizzando eventiper una raccolta fondi.

Uno dei proprietari della Pecora, Danilo Ruggeri, aveva dichiarato “Siamo emozionati e molto contenti di ripartire ma siamo anche consapevoli che quello che è accaduto il 25 aprile è una ferita che non si rimargina. Sono stati mesi difficili perché riavviare un’attività non è facile, sia dal punto di vista economico sia emotivo. Detto questo, l’ondata di solidarietà scattata dopo l’incendio ci ha dato la forza per ripartire, sia materiale, attraverso le donazioni, sia emotiva”. 1

La Raggi ha commentato l’accaduto Chi dà fuoco alla cultura brucia non solo i libri ma riduce in cenere anche il rispetto, la libertà e i diritti dei cittadini romani”2