L’ AVOCADO, IL FRUTTO DELLE DONNE (E NON SOLO)

0
221
avocado

L’avocado è un alimento energetico, con pochissimi zuccheri, perciò adatto ai soggetti diabetici, ai bambini in crescita, in gravidanza ma anche per riprendersi da malattie debilitanti. Reperibile tutto l’anno anche in Europa nonostante sia originario dell’America Centrale, è lui il frutto indiscusso femminile, in quanto il suo contenuto di magnesio e calcio allevia la sindrome premestruale e i cicli dolorosi, aiuta durante la menopausa e supporta l’organismo in gravidanza e allattamento.

Una curiosità che in pochi conoscono è che è un a vera e propria “cura” per la diarrea: preparato in purea con 5-7 gocce di limone attenua i crampi all’addome e blocca la diarrea ristabilendo l’idratazione. La forma di questo frutto dalle tante virtù assomiglia a una donna in gravidanza, con la sua forma tondeggiante e il “seme” che custodisce all’interno. Non a caso in America Centrale viene usato in gravidanza per preservare la tonicità uterina ed evitare contrazioni in anticipo. Sono proprio i medici spesso che ne consigliano l’uso giornaliero: anche grazie ad una notevole quantità di acido folico, è un ottimo rimedio contro la nausea gravidica e contro la sonnolenza tipica delle prime settimane di gravidanza.
Altre curiosità: l’avocado è un dispensatore di energia immediato, basti pensare che il suo contenuto di potassio equivale a quello di 3 banane . Gli ultimi studi hanno messo in evidenza le sue proprietà afrodisiache sia maschili che femminili in quanto regola gli ormoni ma anche la tiroide, accrescendo, dopo due settimane di utilizzo costante, un aumento consistente del testosterone con beneficio per la vita intima così come per l’umore. Perciò approfittiamo di questo meraviglioso dono della natura utilizzandolo anche per i ragazzi in fase preadolescenziale (come calmante negli sbalzi di umore), in casi di osteoporosi e prima di fare sport.

Ricordiamoci che è sempre meglio acquistare frutti non trattati, senza pesticidi e concimi, con certificazione bio. Se invece lo acquistate non biologico, è consigliabile sciacquarlo sotto acqua calda corrente e una manciatina di sale. Ed è pronto per essere gustato. Sia al cucchiaio, essendo morbido, che come insalata, su bruschette che accostato a riso nero o basmati. Inoltre, essendo ricco di grassi, l’avocado può sostituire anche il nostro prezioso olio extravergine di oliva.
Maria Antonietta Leo, Operatrice olistica