Jovanotti, musica gratis in campagna

0
552
jova

La Multiservizi distribuirà 30mila bottigliette d’acqua al Jova Beach Party ma non tappi per le orecchie per chi era a casa.

E non poteva mancare di certo la distribuzione di bottiglie d’acqua e integratori salini ai fan di Jovanotti per mezzo della Multiservizi Caerite, oltre 30mila bottigliette d’acqua per offrire refrigerio agli spettatori del concerto più chiacchierato dell’anno. Caldo moderato, invece, per i bagnanti costretti a raggiungere la spiaggia a piedi in questi due giorni in cui la città si inginocchia al Re. Per loro una pacca sulla spalla: Zitti e buoni che passa!

Concerto grandioso negli allestimenti e nel recare scompiglio ai residenti. Certo, solo due giorni si può, anzi si deve tollerare – è l’opinione diffusa – che fa apparire tutti coloro che sono contrari all’evento a Capo di Mare, intolleranti al divertimento e verso le scelte dell’amministrazione comunale, decisioni volte allo sviluppo di Cerveteri. Ma è proprio così?

Sarebbe indice di progresso e vanto per la città – come dice il sindaco  – ospitare per due giorni un concerto? Se si, perché?
Dal punto di vista ambientale è stata abbondantemente smontata la tesi, per quanto concerne l’indotto economico e i rifiuti, si aspetta il report della settimana, intanto a proposito di inquinamento acustico musica gratis fino in campagna dove si è trascorsa – senza tappi per le orecchie. – una lunga notte di passione.
Ospite a sorpresa Renato Zero ha regalato agli spettatori ieri sera alcuni dei suoi successi, lo spettacolo sulla spiaggia etrusca di certo non ha deluso i presenti, almeno loro.
Niente borracce, solo plastica.