Italia Viva: dall’Europa al Governo passando per Civitavecchia.

0
1069

Italia Viva organizza da Civitavecchia la scalata al Parlamento  Europeo, al Comune e chissà …al Governo. Marietta Tidei animatrice della serata accoglie i pesi massimi del partito al Padel Village dove accorrono comunque volti noti in città ed ex amministratori.

Il terreno sul quale la consigliera Regionale, già deputata, costruisce la sua disamina tocca prepotentemente la sua città che con il porto, l’Enel e la Orte-Civitavecchia è oggetto di tante attenzioni.<<Le prossime Europee e le comunali in città sono un test importante per il Paese ed il partito>> dice la Tidei, <<siamo in fase organizzativa del movimento, con Renew Europe vogliamo portare le nostre istanze in Europa, ma per farlo dobbiamo informare di più i cittadini, ambire ad un radicamento migliore>>.

Roma Capitale risponde all’invito con la consigliera comunale Francesca Leoncini che rivendica <<il rinnovo dei congressi a tutti i livelli, con una squadra completa che sui territori potrà fare la differenza>> e non risparmia critiche ad un governo <<con poca competenza…>>. Per Luciano Nobili, il punto di forza dei Renziani <<è la volontà di non avventurarsi in iniziative politiche che non abbiano come ultimo fine il bene dell’Italia>> e come la collega Leoncini punta il dito su dismissione Enel,il Porto Core da difendere  o la nuova direttrice con Orte da completare.

I renziani ambiscono al Terzo Polo, magari sperimentandolo  proprio su Civitavecchia in questi giorni proprio sulla rampa di lancio con nuovi tentativi di maggioranza. Pierluigi D’emilio, Alessio Gatti, Alvaro Balloni intervengono su necessità di avere un Europa unita, sulla necessità di dialogare con il Pd e sul bisogno di confrontarsi quotidianamente per rafforzare il partito che davvero, nei pensieri dei presenti, in quattro mesi si gioca tanto in termini di numeri e futuro.

Ecco raccogliere tutte queste istanze l’intervento di Raffaella Paita, coordinatrice del Partito. <<Stasera è lo start alla campagna elettorale per Civitavecchia, il partito sarà sempre presente sul territorio, vogliamo difendere l’autorevolezza di questo comprensorio, vogliamo guidare la transizione e sedere al tavolo con il Governo per discutere di Enel, riconversione e valide alternative>>.

La chiusura è di Marietta Tidei, ospite che conosce bene il suo territorio, capace di riconoscere le pecche del centrosinistra, non disdegnando aperture a chiari progetti di sviluppo. <<Si deve cercare il dialogo con tutte le forze utili e concrete, no a preclusioni a priori e posizioni nette e precondizionate.>> Italia Viva dunque, almeno su questo lato del litorale è pronta a dimostrare la sua “vitalità”.