ITALIA, SI TORNA A VOLARE

0
237
compagnie aeree

Il rebus delle valigie a bordo. Controllo della temperatura corporea (che non deve superare i 37,5°)

Da oggi è possibile tornare a viaggiare in aereo, visitare altri luoghi, per lavoro, per svago. Le compagnie aeree sono pronte con alcune condizioni. É stata derogata la misura del distanziamento, dunque aerei pieni senza limitazioni di posti come sul treno o sul bus, le misure di sicrezza individuali in primo piano. Per salire a bordo verrà misurata la temperatura corporea come precauzione. La raccomandazione è quella di portare con se un numero abbondante di mascherine, se chilurgiche. Il consiglio è di cambiarla ogni 4 ore dunque per viaggi lunghi una bella scorta. Il dispositivo di protezione dovrà essere indossato per tutto il viaggio, per questo aspetto, c’è chi preferirà località di prossimità per non mettere a repentaglio la propria salute. Rappresenta un forte freno per il turismo. Limitare il bagaglio a mano è l’ulteriore consiglio delle compagnie aeree che lascia perplessi, dato il ridotto volume già consentito. Lo Stop al bagaglio a mano «di grandi dimensioni» è contemplato anche nel decreto del Governo che non specifica però quali siano. Si ricorda infine, che alcuni paesi europei possono richiedere all’arrivo la quarantena preventiva, dunque informarsi prima di scegliere la destinazione.

Promosso il check-in online e la stampa della carta di imbarco da casa per evitare le file e rendere più fluido il processo di imbarco. In aereoporto vale il distanziamento sociale, annullato in aereo, forse per evitare un rincaro dei prezzi.