IL SEGNO DEL MESE: VERGINE

0
166

Vergine: Oroscopo, storia e curiosità by P’Astra 

Caratteristiche
Segno di Terra, dominato dal pianeta Mercurio, il messaggero saggio, è caratterizzato da un intelletto pratico e logico importante, un ragionatore analitico che non manca però di una sana curiosità. La precisione oltre ad essere il suo vanto è anche il suo tallone d’Achille perché spesso si perde in tecnicismi e dettagli superflui che lo possono allontanare dalla meta. Anche nella vita sociale e sentimentale l’eccessivo ragionamento lo costringe a non essere spensierato e ad avere dei rapporti affettivi spesso vissuti in maniera rigida e poco movimentata. E’ un buon amico che difficilmente tradirà la fiducia di chi gli è accanto e che manterrà le promesse fino alla fine. Spesso manca di audacia e di intraprendenza e accetta di buon grado le imposizioni gerarchiche sia nella vita che nel lavoro. Sempre pronto a rendere un servizio o a sacrificarsi per il prossimo, rappresenta il più delle volte un punto di salvataggio e di certezza per le persone che gli si affidano. Nati sotto questo segno: Michael Jackson, Sophia Loren, Sean Connery, Stephen King, Agatha Christie, Freddie Mercury, Mia Martini, Amadeus, l’arch. Renzo Piano, Madre Teresa, Luigi XIV, Giovanni Verga, Goethe e lo scrittore Brasiliano Paulo Coelho.

Mito e costellazione
Nota già agli Assiri e ai Babilonesi, molte sono le leggende e i miti legati a questa costellazione. Secondo i greci Astrea, figlia di Zeus e di Temi, era una vergine e una divinità legata alla giustizia, alla innocenza e alla purezza che si rifugiò nel cielo stellato disgustata dalla degenerazione umana. Questo mito è associato anche alla bella Persefone, la sposa di Ade, che usciva dal mondo delle ombre per tornare nel mondo dei vivi nello stesso periodo in cui la Vergine è maggiormente visibile nei cieli, ovvero dalla primavera all’estate. Anticamente questa costellazione era conosciuta e associata al raccolto, alla vendemmia e alla mietitura, ecco perché il simbolo astrologico rappresenta una giovane che reca in mano fascio di spighe. Proprio per questo motivo la stella principale, Virginis, si chiama Spica, la Spiga che reca in mano la bella, che, a circa 262 anni luce da noi, è una delle stelle più brillanti nel cielo. Un’altra stella di questa costellazione è Virginis, ovvero Vindemiatrix, la Vendemmiatrice.

Oroscopo 2020
Una anno di scelte ma anche di conferme a patto di tirare fuori quel coraggio e quell’azzardo che spesso manca ai nati sotto il segno della Vergine. Questa forza e audacia richiesta premierà chi la seguirà anche se con fatica perché non è nella vostra natura. E’ un salto obbligatorio però per chi vuole migliorare, uscire dall’anonimato ma anche consolidare delle posizioni fino a prima incerte e poco appaganti sia nel lavoro, nella famiglia che nell’amore. Questo segno così timido deve imparare a gestire l’eccessivo autocontrollo per potersi realizzare splendidamente in tutti i campi della vita perché ne avete le potenzialità e le capacità. Ricordate comunque che in ogni scelta che farete potete contare sul supporto della vostra famiglia e degli amici fidati. L’anno passato è stato il periodo dei ripensamenti, delle occasioni perse o mancate. Anche in amore è stato così, perfino con quei sentimenti che sapevate essere sinceri ma che per paura non avete voluto abbracciare: siete ancora in tempo per ritrovare l’amore perduto e quando sarete fra le sue braccia ricordatevi che tutti i timori che vi bloccavano erano inesistenti, che non era impossibile farlo: anche voi avete diritto di amare ed essere amati. Un anno astrale positivo quindi se all’insegna della rivoluzione che porterà, a chi saprà accettarla, tanti frutti dolci. Scriveva Goethe: “Non basta sapere, si deve anche applicare; non è abbastanza volere, si deve anche fare.”

Oroscopo letterario
Per i nati sotto questo segno, un romanzo affascinante scritto dal Paulo Coelho “L’Alchimista”, un percorso alla ricerca di se stessi per poter scrivere, con coraggio la propria storia, anche tornando indietro su propri passi verso le cose veramente essenziali della vita.

a cura di Pamela Stracci