IL FUTURO RICOMINCIA DAL PASSATO: È BOOM DI AGRICOLTORI 4.0

0
724
agricoltori

“Aprire un’azienda agricola. Guida pratica e business plan”

Ti piacerebbe diventare agricoltore ma non sai da dove cominciare?
Hai ereditato da un vecchio zio un terreno e ti piacerebbe farlo fruttare ma non sai come? Hai un’azienda agricola  in crisi e vuoi rilanciarla?
Da oggi i tuoi dubbi e le tue mille domande potranno trovare una risposta in “Aprire un’azienda agricola. Guida pratica e business plan”, ultima “fatica” di Fabrizio Santori. Il libro, edito dalla Maggioli Editore, è una vera e propria guida operativa che si rivolge a chiunque voglia aprire un’azienda agricola, caratterizzata da un tono colloquiale e diretto che la rende un testo piacevole da leggere, anche per chi preferisce stare comodamente seduto sul divano con una lettura interessante e originale fra le mani. Un libro che, neanche a farlo apposta, esce in un periodo in cui, complice anche la pandemia, si registra un’inversione di tendenza, soprattutto fra i giovani, ad abbandonare le città e tornare in campagna.
I numeri su questo punto non mentono: secondo i dati di Infocamere infatti oltre 56 mila giovani under 35 hanno aperto aziende agricole, con un aumento del 12% negli ultimi 5 anni. L’attrazione per il mondo rurale è dunque un dato oggettivo e il testo di Santori  rappresenta un importante strumento informativo, metodologico e operativo per iniziare a rimboccarsi le maniche avendo come preziosi alleati nuovi strumenti teorici e pratici.
Nel libro sono presenti oltre a capitoli dedicati all’analisi economica, sociale e occupazionale utili ad immaginare di avviare un’azienda agricola, anche focus mirati e sette interviste ad agricoltori che, partiti da nulla, ce l’hanno fatta. Ciliegina sulla torta il software evoluto AGRIPLAN, in allegato al libro, per redigere piani economici e finanziari e predisporre il proprio business plan agricolo.

Eh sì, “perché aprire un’azienda agricola non è solo scegliere un terreno e coltivarlo a patate e carote ” spiega l’autore ” ma c’è dietro un grande lavoro manageriale per diventare un vero agricoltore 4.0, un manager agricolo di successo”.