LIVE: Gnazi contro Falconi, duello all’ultima scheda nel Partito democratico

0
1108

dal nostro inviato Giovanni Zucconi

Iniziato il congresso straordinario del Partito Democratico di Cerveteri.

Si sono illustrate le piattaforma proposte dai due candidati, Maurizio Falconi e Alessandro Gnazi. È intervenuto anche Franco Caucci, che con la sua lista appoggia Maurizio Falconi. Maurizio Falconi e Franco Caucci, sintetizzando, hanno espresso la volontà di rispettare il risultato del congresso,  a condizione di fare le primarie per la scelta del candidato Sindaco. Alessandro Gnazi, ha affermato che L’unità del partito é un obiettivo primario e necessario, ma non si ottiene semplicemente con la volontà di cercarla all’interno del Pd, ma si può ottenere solo cercando convergenze programmatiche all’interno di tutte le forze che si riconoscono nel Centrosinistra. Alla domanda se c’è pericolo che il partito si possa spaccare dopo il congresso, Alessandro Gnazi ha risposto che se lui dovesse vincere con il 51% si sentirebbe ciao segretario di un partito spaccato, e che il PD dovrebbe prenderne atto. Da quello che appare ad un osservatore esterno è che, anche tra i candidati alla segreteria, nessuno sia veramente convinto che questo congresso ci consegnerà un partito che potrà esprimere un candidato sindaco unitario e condiviso da tutte le anime. Ma le prossime mosse e i prossimi scenari saranno chiari solo domani sera, dopo lo scrutinio.