“Gli studenti di Cerenova rischiano la vita per attraversare l’Aurelia”

0
1769
Lettera aperta del Comitato di zona di Cerenova e Campo di Mare al sindaco di Cerveteri.

Carissimo Sindaco

Ricordo che tra pochi giorni, alla riapertura delle scuole, tanti ragazzi di Marina di Cerveteri saranno costretti ad attraversare l’Aurelia per prendere il bus Cotral per Civitavecchia per frequentare l’istituto Nautico locale.

Ricordo che le due fermate Cotral sull’Aurelia in corrispondenza degli ingressi di Cerenova sono ancora al buio, senza marciapiedi e senza barriere di protezione, nonchè prive di pensiline o coperture contro le intemperie.
In zona sono le uniche fermate del Cotral e quindi se si vuole prendere il bus per Civitavecchia o per Roma, non si può evitare di andare a queste fermate, come anche al ritorno per tornare a casa.
Da sottolineare che i semafori in corrispondenza di tali ingressi non prevedono l’attraversamento pedonale e quindi chi deve prendere il bus è anche costretto ad attraversare il rettilineo dell’Aurelia facendo lo slalom tra le macchine che, con il verde, si sbrigano a sgomberare anche per evitare il giallo e le multe del T-Red. .
Ricordo che nel passato in tali incroci si sono verificati gravi incidenti, con morti, feriti e danni e da anni il nostro Comitato di zona sollecita una soluzione per rimuovere tale pericolo per la comunità, anche chiedendo, nelle more di una soluzione definitiva degli incroci, di modificare il percorso del bus Cotral e farlo entrare a Cerenova, onde effettuare le fermate per via Angelucci e vicino i VV.FF..
Agli inizi dell’anno ricordo che, come rappresentante del Comitato di Zona e su tuo gradito invito, partecipai ad un incontro con una delegazione ANAS ed insieme effettuammo un sopralluogo sui siti indicati, per tentare di definire le linee da seguire. Ricordo anche che concordammo sull’opportunità che il Comune approntasse un progetto, da proporre a ANAS, per modificare la situazione attuale. Tu mi promettesti anche di farmi partecipe di tale bozza di progetto e degli sviluppi sul fronte ANAS.
A riguardo evidenzio che situazioni analoghe possiamo riscontrarle a S.Severa, con l’Aurelia che lambisce l’aggregato urbano (come a Cerenova) e dove, in corrispondenza degli incroci ci sono due fermate del Cotral, con pensiline e marciapiedi di protezione, nonchè due attraversamenti pedonali per passare i relativi semafori.
Ad oggi, in prossimità dell’avvio dell’anno scolastico, ti chiedo cortesemente se puoi aggiornarci su tale vicenda e tranquillizzare i tanti genitori, quotidianamente in ansia per i propri figli che devono andare a scuola a Civitavecchia (per evitare tali attraversamenti e lo stazionamento nella fermata priva di protezioni, alcuni li accompagnano in auto alla fermata e, sostando a bordo Aurelia, aspettano l’arrivo del bus prima di andar via).
Certo di una cortese ed attenta accoglienza della presente.
ad maiora semper
Enzo Musardo (presid. Cdz Cerenova-Campo di Mare)