GIARDINO ANGELO VASSALLO DA TUTELARE

0
358
GIARDINO

Una lettera indirizzata al sindaco Grando e all’assessore Veronica De Santis in cui si chiede la tutela del giardino di viale Mediterraneo “Angelo Vassallo”. Il testo.

Nel mese di novembre 2019, in occasione della “Marcia degli Alberi” è stato intitolato ad Angelo Vassallo il giardino di viale Mediterraneo, il sindaco pescatore ucciso il 5-9-2010. Presente il fratello Dario che ha ricordato la figura di Angelo Vassallo come difensore dell’ambiente e della legalità. Intitolazione avvenuta a seguito di richiesta effettuata da una serie di associazioni nel 2017.

Vogliamo ricordare che la prima attività nell’area, precisamente in via delle viole è datata 2011 attraverso il Bilancio Partecipativo promosso dal Comune, con la partecipazione di varie associazioni, che prevedeva appunto l’ambiente, progetto “Sbilanciamoci col verde”. Furono messi a dimora vari alberi e piante.

Successivamente in quell’area di viale Mediterraneo, sempre con il patrocinio e autorizzazione del comune, si sono svolte tre edizioni de la Marcia degli Alberi”, 2 nel 2017 ed una nel 2018. Con il coinvolgimento di associazioni, studenti e cittadini, sono stati messi a dimora circa 25 alberelli per ogni iniziativa.

In tutti questi anni volontari e cittadini hanno provveduto, con una adeguata cadenza, alla manutenzione, alla innaffiatura, in particolare nei mesi estivi, nonostante la mancanza di un punto acqua in prossimità delle piante. E’ bene ricordare che la richiesta in tal senso non è stata ancora presa in considerazione.

Di recente abbiamo espresso la preoccupazione per l’assegnazione di una parte dell’area in via delle viole. Ma noi vogliamo guardare al futuro.

Noi associazioni e cittadini continueremo ancora con la manutenzione dell’area e delle numerose piante messe a dimora. Vogliamo la tutela di questa area che è e deve rimanere accessibile a tutti i cittadini.

Vogliamo che l’area sia ulteriormente qualificata con panchine e percorsi, al contrario siamo nettamente sfavorevoli ad eventuali altre strutture (tantomeno cemento) nell’area che ricordiamo adesso vede la sede della Polizia Locale (ex Centro Aggregazione Giovanile), la nuova caserma dei Carabinieri, l’oratorio, una sede associativa e una piccola area cani che andrebbe riqualificata.
Confidiamo nella collaborazione con il Comune di Ladispoli e ci dichiariamo disponibili a collaborare con tutti, purchè nell’interesse pubblico e per la tutela e qualificazione dell’area. Giardino Angelo Vassallo
la presente è condivisa da:
Comitato Rifiuti Zero Ladispoli
Salviamo il Paesaggio Litorale Roma Nord
associazione Scuolambiente
Comitato Rimboschimento Taranto
Humanitas
Libera contro le mafie, presidio Ladispoli-Cerveteri
Natura per tutti onlus
Verdemarino
Lipu Civitavecchia – Monti della Tolfa
associazione INTERPOLIS
Franco Sorbello
Alessandro Giovannetti
e tanti altri cittadini-volontari