“Federico Caronte, un talento italiano da non lasciar andare all’estero”

0
3511

 

“Un talento vero, già inseguito da molti club europei, che abbiamo il piacere di avere ora tra i giocatori patrocinati dalla Sport Man Procuratori Sportivi. Un atleta che faremo di tutto per trattenere in Italia nel nostro campionato di Serie A”.

Le parole sono del manager Alessio Sundas che cura gli interessi e l’immagine di Federico Caronte, classe 1997, difensore esterno destro, protagonista di ottime prestazioni con la Pro Vercelli in Serie B e nel settore giovanile del Torino e dell’Udinese. Giocatore che vanta anche una convocazione in Europa League col Torino del mister Ventura nella trasferta di Copenaghen.

“Federico Caronte – prosegue il manager Sundas – è difensore completo, capace di coprire egregiamente la propria zona di campo e nel contempo di proporsi per azioni offensive. Da quando la Sport Man ha assunto la sua delega, il nostro telefono non ha smesso di squillare. Abbiamo ricevuto proposte a raffica dalla Germania, dalla Svizzera e dalla Spagna. Club di spicco come Wolfsburg, Eintracht Francoforte, Braunschweiger, Colonia, Servette, Real Oviedo e Real Saragoza si sono fatti avanti, arrivando ad offrire oltre mezzo milione di euro per l’ingaggio del ragazzo che è proprietario del proprio cartellino. Sono offerte lusinghiere che stiamo attentamente valutando, anche se Federico Caronte preferirebbe rimanere a giocare in Italia prima di affrontare un’esperienza all’estero. Lo proporremo al calcio mercato tra poce settimane, siamo certi che un difensore completo ed adatto al gioco moderno non possa che essere ambito dai club italiani. E’ un ventenne che sarebbe delittuoso per il nostro calcio lasciar andare a giocare all’estero”.