Una favola per grandi e piccini

0
1216

La raccolta “Amicizie Magiche”, scritta da Silvia Brindisi, ci accompagna in un mondo di buoni sentimenti dei quali tutti abbiamo un disperato bisogno

di Giovanni Zucconi

 Abbiamo ritrovato una nostra vecchia amica scrittrice. Brava ed eclettica. Abbiamo già recensito su queste pagine il suo bel romanzo d’esordio “Chi parla poco ha gli occhi che fanno rumore”, e un fumetto al quale aveva collaborato. Anche stavolta ha voluto cimentarsi in un genere diverso, quello delle favole per bambini. Io consiglio a tutti di leggere, ogni tanto, qualche favola. Ma non quelle scritte anche per i più grandi, o che possono piacere ad un lettore adulto. Consiglio di leggere proprio delle favole scritte e pensate per i più piccoli. E’ un modo per rendersi conto di quanto ci siamo allontanati dallo spirito puro e incontaminato dei bambini. Di come il nostro animo sia diventato insensibile certi temi, e a un modo semplice di comunicarli. Se scopriamo che quello che ai bimbi, attraverso le favole, appare grande e importante, ai nostri occhi appare banale e meritevole di poca attenzione. Se ci accorgiamo che una favole non ci crea più emozione o meraviglia, allora vuole dire che il vostro animo è cresciuto troppo, e ha perso l’innocenza che fa essere belli tutti i bambini. Uno di questi libri è proprio la raccolta di favole di Silvia Brindisi: “Amicizie Magiche”. Un libro che, come dice il titolo raccoglie favole che parlano di amicizia e di amici. E visto che siamo in un mondo di favole, questi amici possono essere di tanti tipi. Possono essere amici dei bambini dei gatti, una principessa, la Luna o addirittura le stagioni come la Primavera o l’Autunno. Insomma l’Amicizia come non l’avete mai vista. Per conoscere meglio questo delicato libro di favole, abbiamo intervistato la sua autrice: Silvia Brindisi.

 

Nel tuo libro ci hai parlato di tanti tipi di amicizie. Qualcuna più tradizionale, come quella tra una bambina e il suo gatto, e qualcuna un po’ più particolare, come quella tra le persone e una stagione, come ad esempio la Primavera. Sogni un mondo dove tutto è regolato da questo sentimento? 

Sono una sognatrice, e quindi sogno un mondo migliore. Un mondo dove i rapporti interpersonali siano più costruttivi e basati soprattutto sull’amicizia, che per me è un valore molto importante, che deve essere sempre coltivato.

Il tuo libro, più che una raccolta di favole da leggere da soli, mi sembra più una raccolta di favole da leggere ad un bambino. 

Il mio libro l’ho scritto principalmente per i genitori, che potranno condividere il momento della lettura con i propri figli. Penso sia importante trasmettere il piacere della lettura sin da piccoli. Naturalmente è pensato anche per fare leggere da soli i bambini. Leggere ai bimbi è una cosa molto importante ed utile, soprattutto in questa nostra società dove si va sempre di corsa.

Sulla copertina del libro avete inserito una frase che mi è piaciuta molto: “I bambini non ricorderanno se la casa era lustra e pulita, ma se leggevi loro le favole”. Secondo lei i genitori di oggi leggono ancora le favole ai propri bambini? 

Credo che oggi i genitori non leggano molto le favole ai bambini, e questo non è un bene. Sono troppo immersi nella frenesia e nella tecnologia, mentre invece i più piccoli hanno bisogno di tempo, di emozioni semplici e vere come solo il dialogo con i propri genitori può donargli. Sentire leggersi delle favole, parlarne insieme e avere un loro spazio, è cosa molto importante per i bambini. E’ vero che oggi è tutto molto più veloce, ma questo non esclude che si possa trovare sempre del tempo. Ai bambini i messaggi positivi e i valori importanti resteranno sempre impressi, e gli serviranno durante la loro vita.

Un motivo per cui secondo lei si dovrebbe acquistare il suo libro di favole 

I motivi possono essere diversi, tra cui quello che è un libro piccolo, scritto in modo semplice e chiaro, e con tante immagini colorate. Ma soprattutto perché parla di un valore importante come l’Amicizia e la voglia di sognare sempre.

Scriverà altre favole, magari con un filo conduttore diverso? 

Non è escluso nulla, ho molti progetti in cantiere. Sicuramente quando e se verrà pubblicato ve lo farò sapere con molto piacere.

Cosa rappresenta per te l’amicizia? Hai tanti amici o pochi ma molto stretti?

L’amicizia è un valore fondamentale nella mia vita. Lo è sempre stato, e sempre continuerà ad esserlo. Ho la fortuna di avere pochi amici e buoni. La maggior parte di loro li conosco da quando ero piccola e adolescente, e perciò ho potuto condividerci tanti momenti della mia vita, oltre che a crescerci insieme. L’amicizia deve essere sempre un faro nella nostra vita. Lo è ancora di più quando si attraversano momenti difficili e non facile da superare. Ma quando hai accanto dei veri amici non ti senti mai sola. E’ importante vedere che queste persone ci siano sempre. L’Amicizia è basata sulla sincerità, sul dialogo e sul rispetto, ma anche sul poter contare su persone che ti dimostrino sempre il loro affetto. Anche quando sono distanti. Anche solo con piccoli gesti o parole.