Esplode l’allarme meningite in Italia

0
1210

Resta alto l’allarme meningite e dopo il caso di un bambino, non vaccinato, morto a Firenze viene segnalato un altro caso a Chiavari dove una donna di 34 anni sarebbe ricoverata in condizioni critiche. Confermata la diagnosi anche per il 18enne morto a Castellammare di Stabia. 

Un bimbo di 22 mesi è morto all’Ospedale Meyer di Firenze colpito da meningite. Il laboratorio di immunologia del Meyer ha confermato la diagnosi di sepsi da meningococco di tipo “C”. Il piccolo era giunto all’ospedale pediatrico fiorentino nella tarda serata di ieri a bordo di un’ambulanza dalla Lucchesia. Le sue condizioni, al momento dell’arrivo, erano disperate: i medici hanno tentato a lungo di rianimarlo, ma purtroppo il bimbo non ce l’ha fatta. Da quanto risulta il bambino non era stato vaccinato. Subito attivata la profilassi per i parenti del piccolo. La morte del bambino porta a 7 i decessi per meningite di tipo C nel 2016. Complessivamente sono stati 60 i casi di meningite C registrati in Toscana dal 2015 a oggi, 31 lo scorso anno e 29 in quello in corso.

Diagnosi confermata per 18enne di Agerola – E’ morto di meningite il 18enne di Agerola (Napoli), giunto ieri sera in gravi condizioni all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia (Napoli). La diagnosi è stata confermata dagli esami effettuati dal nosocomio stabiese in collaborazione con l’ospedale Cotugno di Napoli che hanno accertato la positività per ‘neisseria meningitidis’. A comunicarlo è l’Asl Napoli 3 Sud alla quale fa capo l’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia

Una peruviana di 34 anni è ricoverata in rianimazione all’ospedale S.Martino di Genova per meningite da meningococco. Le sue condizioni sono critiche. Lo rende noto la Asl4. La donna, che risiede a Chiavari (Genova), si è sentita male la sera di Natale. Dopo essere stata visitata al pronto soccorso dell’ospedale di Lavagna (Genova) è stata trasferita in condizioni già critiche a Genova. Per ridurre i rischi di contagio familiari e persone che frequentano la casa della donna sono stati sottoposti a profilassi antibiotica.

Fonte Ansa