CVA: “Schiacciamo le differenze” un vero successo

0
185

Sitting volley: il torneo è stato un momento di vera festa.

Tantissimi gli atleti arancioneri che hanno preso parte alle due ore di sport insieme ai tecnici e a tutto lo staff al Marconi giovedì 8 dicembre. Presente per appoggiare la bontà del progetto di sensibilizzazione all’inclusione e alla diversità come valore aggiunto, il delegato allo sport Matteo Iacomelli.

Tante partite e tanto divertimento indossando le maglie con lo slogan “schiaccia le differenze”. I tecnici della società Cristiano Cesarini, Claudio Bencini, Roberto Scaccia, Evelin Guanà, Chiara Ventura e Gabriele Lupo sono scesi in campo mettendosi in gioco sfidando la squadra vincitrice del Torneo. Presenti la Presidente Viviana Marozza, il direttore sportivo Monica Albani e i dirigenti Cinzia Fois, Antonella Romiti, Gianfranco Cesarini e Angelica Cesarini.

Schiacciamo le differenze é una missione, un progetto che diventerà sempre più ampio nei prossimi anni quello di CVA, con la speranza di diventare un punto di riferimento per la pallavolo paralimpica e rispondere ad una mancanza presente nel territorio.

Le dichiarazioni del Delegato Iacomelli: “Sono felice di essere potuto intervenire per spiegare ai ragazzi che ogni forma di differenza può essere capita attraverso vari strumenti. Il sitting volley è uno di questi e ci permette di entrare nel punto di vista di chi ha diverse abilità. Ho poi spostato il focus sulla differenza a tutto tondo, tracciando un filo che abbraccia anche le differenze etniche, di genere, personali e consigliando di prestare sempre attenzione prima di fare anche una semplice battuta. Anche la battuta più innocente può scavare dentro di noi e creare dei solchi profondi che difficilmente si rimarginano. Ma soprattutto ho invitato tutti i ragazzi a scegliere sempre di stare dalla parte del più debole, una scelta che ci rende più forti e che personalmente penso mi abbia reso una persona migliore.”