Cosmesi e detergenti: sai cosa ti spalmi?

0
225

Cosmesi e detergenti: sai cosa ti spalmi?

Ogni giorno utilizziamo sapone e detergenti, creme idratanti per il viso e per il corpo, shampoo e balsamo per avere capelli setosi, innumerevoli quantità di prodotti cosmetici quali rossetti, ombretti, matite per occhi e labbra, smalti e mascara. In estate si sommano creme solari e antizanzare spalmate copiose anche sulla pelle dei bambini.

Vi siete mai chiesti cosa c’è all’interno di questi prodotti?

Basta soffermarsi almeno una volta a leggere le etichette dei più comuni cosmetici e detergenti, per incontrare termini e sigle talvolta difficili da pronunciare che molto spesso si rivelano, nella migliore delle ipotesi, dannose per la pelle e causa di fenomeni allergici, di sensibilizzazione o di irritazione.

Di seguito riportiamo solo alcune delle sostanze incriminate:

FORMALDEIDE: nonostante sia stata accertata la cancerogenicità di questo conservante (inserito nella lista mondiale delle sostanze più pericolose e tossiche per l’uomo!), continua ad essere contenuto in una vasta gamma di prodotti cosmetici, anche se con restrizioni.

PARABENI: vengono usati come conservanti in tantissimi cosmetici di uso quotidiano. E’ stato ampiamente dimostrato che queste sostanze penetrano attraverso la pelle e restano intatte all’interno del tessuto, accumulandosi. Sebbene siano legalmente autorizzati nell’Unione Europea, anche i parabeni sono seriamente sospettati di essere cancerogeni.

MEA-DEA-TEA: sono presenti in molti composti cosmetici. Li possiamo trovare quasi sempre nei prodotti che fanno schiuma quindi shampoo, saponi e bagnoschiuma e danno luogo a nitrati e nitrosamine ovvero agenti cancerogeni.

FTALATI: presenti in un grandissimo numero di profumi per uomo e donna anche delle migliori marche.

TENSIOATTIVI CHIMICI: sono sostanze dotate di proprietà schiumogene, detergenti e solubilizzanti; ovviamente presenti in tutti i prodotti che detergono corpo e capelli.

PARAFFINA: questo derivato del petrolio da cui stare alla larga è presente anche in molti prodotti dedicati alle mamme in gravidanza e ai bambini piccoli per la sue proprietà idratanti.

Prima di acquistare un prodotto di cosmesi che metterete sulla vostra pelle, è consigliabile leggere la lista degli ingredienti che ci svela tutto quello che contiene una crema o un detergente. La parola magica per acquistare consapevolmente è INCI, che vuol dire International Nomenclature Cosmetic Ingredient, cioè un modo uguale per tutti i paesi e tutte le aziende di nominare gli ingredienti.

A parte aqua e parfum, ben pochi termini avranno per noi un chiaro significato, questo perché i nomi degli ingredienti sono riportati con la denominazione scientifica.

E qui ci viene in aiuto internet: basta digitare sul motore di ricerca il nome del prodotto e si viene dirottati su un utilissimo sito, saicosatispalmi.com, dove appare la lista degli ingredienti con a fianco un bollino verde (se di buona qualità), giallo (se accettabile) e rosso (se pessimo). Un modo molto diretto e veloce per capire la qualità del prodotto.
Le sorprese saranno tante! Provate. Anche marche blasonate e costose vi stupiranno.

Altro valido aiuto ci è fornito dai prodotti certificati biologici in cui per legge non possono essere presenti tali sostanze.

Conclusione
L’intenzione di questo articolo non è quello di spaventare nessuno, ma semplicemente e spingere il consumatore verso un acquisto consapevole e sicuro per la propria salute e per l’ambiente, informandosi sull’INCI e preferendo prodotti biologici non testati su animali. Evidentemente la marca non è garanzia di qualità.

Conoscere l’INCI e scegliere Bio sono, quindi, le uniche armi per scegliere bene.

A cura di Ben di Bio
Via Ancona 170 – Ladispoli (RM) – Tel. 06.99222248 – Cell. 347.5215221
www.bendibio.net – bendibioladispoli@gmail.com
Facebook e Instagram Ben di Bio