Codice della strada 2020, quando la svolta?

0
530
codice della strada

Domani (forse) il testo arriva a Montecitorio: ritiro della patente per guida con cellulare.

Regole più severe in arrivo per gli automobilisti con la riforma che domani, martedì 4 febbraio, dovrebbe, salvo rinvii, approdare alla Camera. Tra le più rilevanti, la sospensione della patente e la decurtazione dei punti per chi usa il cellulare in macchina. Vale lo stesso per l’uso di tablet mentre si guida. Multe fino a un massimo di 1697 euro. Raddoppia la multa per chi parcheggia in divieto di sosta, fino a 647 euro. Tra le novità, per i possessori di posta certificata le multe arriveranno solo per via telematica. La data di notifica sarà quella in cui verrà generata la ricevuta di avvenuta consegna, completa del messaggio. La notifica vale anche se l’automobilista non l’ha visualizzata o aperta.

Con il nuovo codice della strada novità anche per i ciclisti, obbligo di casco per i bambini fino a 12 anni, per chi sorpassa le bici, obbligo di distanza laterale minima di 1 metro e mezzo. Via libera ai monopattini che potranno circolare liberamente in città. Il Codice della Strada 2020 contiene altri considerevoli cambiamenti, dai limiti di velocità in autostrada alle nuove direttive per i neo patentati. La legge non ammette ignoranza, non appena confermato, sarà opportuno scaricare il pdf sulla Gazzetta Ufficiale.