Clan di Ostia, le condanne

0
195
Ostia
Federica Angeli

“Ho aspettato 7 anni per la sentenza, gli hanno dato un anno in più di quelli che ho scontato io sotto scorta”  –  ha commentato Federica Angeli. 

8 anni a Ottavio Spada, nipote di Romoletto, accusato di tentato omicidio, 3 anni a Carmine Spada altre 5 condanne, per un totale di 23 anni. É quanto stabilito dalla Prima Corte di Assise di Roma durante il processo che vedeva imputati gli esponenti del clan di Ostia.

I Fatti. La notte tra il 15 e il 16 luglio 2013 scoppia una violenta lite tra gli uomini del clan Spada e quelli di un clan rivale, volano coltellate e colpi di pistola, Ottavio Spada viene ferito mentre Marco Esposito viene colpito alla spalla e alla giugulare. La cronista di Repubblica, Federica Angeli, che abita in zona, avverte i colpi di pistola, si affaccia e riconosce i due esponenti della famiglia Spada. Da tempo impegnata in inchieste sul crimine nel litorale romano, decide di deporre in aula come testimone oculare, nonostante le minacce ricevute.

“Ho aspettato 7 anni per la sentenza, gli hanno dato un anno in più di quelli che ho scontato io, sotto scorta”  –  ha commentato Federica Angeli.