Ciclovia turistica da Torre Flavia a Marina di San Nicola

0
382

Il comune di Ladispoli ha messo in cantiere lo studio di fattibilità per la realizzazione di una ciclovia turistica, un’opera dal valore di 1.086.920,00 €, per la valorizzazione di percorsi d’alto valore ambientale, paesaggistico e culturale attraverso la realizzazione di un tracciato turistico adiacente il tratto della Via Aurelia.

Un progetto che verrà inviato alla Regione Lazio all’interno del bando per il finanziamento di un nuovo tipo di mobilità, per realizzare nuove piste ciclabili e per mettere in rete quelle che già ci sono.

Il percorso ciclopedonale, così come presentato dal progetto di fattibilità, interessa il comune di Ladispoli precisamente dall’oasi Naturale di Torre Flavia per concludersi nella frazione di Marina di San Nicola. In alcuni punti il percorso,di lunghezza pari a 6,5 km circa che si riallacciano ad una pista ciclabile esistente di 3.1 km, circa si addentra nella zona residenziale e nella zona costiera evincendo ancor di più le bellezze panoramiche del luogo.

L’intervento, così come progettato, è costituito da un percorso ciclabile in ambito urbano e periurbano lungo circa 19 chilometri, pensato per essere parte integrante di un percorso formato da altre piste ciclabili in fase di progettazione (o già realizzate) nei i comuni confinanti di Civitavecchia e Cerveteri che con Ladispoli e Fiumicino, formano un percorso generale con valenza intercomunale di cui il tratto passante per Santa Marinella fa parte, inserendosi inoltre nel tracciato della Ciclovia Tirrenica BI19 (Itinerari Bicitalia).

Il tracciato si sviluppa passando nell’Oasi Naturale di Torre Flavia per poi costeggiare un tratto di Via Roma, ricongiungendosi alla pista ciclabile già esistente che prosegue nel viale alberato di Via Claudia e scende lungo Via del Porto, per poi ricongiungersi nell’ultimo tratto di Via Roma; seguita in Via Odescalchi fino al collegamento con ulteriore pista ciclabile già esistente di Via del Palo che costeggia la linea ferroviaria per poi dirigersi verso Via Diana, Via Marte, Via Saturno, poi Via Venere e in fine Via Mercurio, per ricongiungersi con il tracciato della Ciclovia Tirrenica di Passo Scuro, frazione del Comune di Fiumicino.