CHIARA MORELLI, UNA VOCE PER I GIOVANI DI LADISPOLI

0
309

DICIOTTO ANNI, LA PIÙ GIOVANE CANDIDATA AL RUOLO DI CONSIGLIERE COMUNALE NELLE PROSSIME ELEZIONI AMMINISTRATIVE DELLA CITTÀ DI LADISPOLI.

Innanzitutto ringrazio per avermi dato la possibilità di presentarmi. Frequento il quinto anno del Liceo “Pertini” di Ladispoli e ho già sostenuto con successo il test di ammissione alla facoltà di Scienze Biologiche. Dal 2017 faccio parte della redazione del giornale Res Novae con articoli di cultura, storia e tradizioni, ho pubblicato anche su L’Ortica del Venerdì e Quia Arte, nel 2020 ho avuto il grande onore di intervistare il direttore Enrico Mentana negli studi di La7. Collaboro con l’APS Il Mandorlo d’Oro e l’AC Quia, ho partecipato a mostre di arte e letteratura, sono stata animatrice presso l’oratorio delle suore di Ladispoli e ho fatto parte del coro della Chiesa di S. Maria del Rosario con il M.o don Cimini. Sono appassionata di scienze e filosofia, politica, cultura e tradizioni e nel tempo libero amo leggere, scrivere, suonare il pianoforte e stare nella natura.

Così giovane eppure così impegnata, complimenti! Perché hai deciso di candidarti alle prossime elezioni del 2022?
Ladispoli è la mia città, che la mia famiglia ha contribuito a costruire e aggregare dagli anni ’50, iniziando dai miei bisnonni il m.llo Pietro Frezza e Marta Redolfi, un amore per il territorio radicato nel DNA! Mi sono candidata perché lo sogno da quando ero piccola: voglio portare il mio contributo attivo, far sentire la mia voce e quella dei giovani della città. Ladispoli ha ancora molto potenziale da sfruttare: deve diventare una città dove noi ragazzi possiamo non solo abitare, ma formarci e progettare il futuro. La categoria under 25, la “generazione Z”, deve essere rappresentata all’interno del Consiglio Comunale o non è possibile parlare dei nostri bisogni, sogni e speranze! Il mio obiettivo è quello di portare proposte costruttive per una Ladispoli a misura di tutti.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?
I temi che mi stanno più a cuore, a partire dalle esigenze di noi giovani, sono lo sviluppo della città come territorio, ambiente, animali, cultura, archeologia, turismo, inclusione, lavoro e bene comune. Ho deciso di candidarmi con Silvia Marongiu perché penso sia la persona giusta per far fare a Ladispoli il salto di qualità che merita, una persona motivata, professionale e disponibile che ha accolto con gioia e interesse le mie proposte, frutto di un lavoro corale con altri ragazzi che come me sognano di rimanere e non doversi allontanare per studiare e trovare lavoro: qui è difficile anche far praticantato scolastico tanto che molti devono andare a Roma, e questo non è possibile! Come diceva la scrittrice Maya Angelou “Se qualcosa non ti piace, cambiala. Non lamentarti” perché “Tu sei molto di più di quello che ti accade”: ecco io ho scelto.

Quale messaggio vorresti lasciare?
Le mie radici sono a Ladispoli e da qui voglio partire per costruire il futuro perché se crescono i giovani, cresce la città e cresce tutta la comunità! Ringrazio la mia famiglia e i miei amici per il supporto, Silvia e il mio gruppo per questa incredibile esperienza! Grazie