CERVETERI: LE RADICI DEGLI ALBERI RENDONO IMPOSSIBILE L’ACCESSO AL CITTADINO IN CARROZZINA

0
307

Si rivolge alla nostra redazione Fernando Bernardini segnalando una criticità inerente al manto stradale che limita la libertà d’azione di un cittadino. Di seguito la lettera consegnata al sindaco Pascucci e alle Forze dell’Ordine.

“Egregio signore, le scrivo per informarla di uno spiacevole fatto accaduto alcuni giorni fa. Ho ospitato più volte un amico paraplegico che conosco fin da quando risiedevo a Roma. L’ho spesso accompagnato a visitare i luoghi più interessanti della nostra città. Conoscendo già il vecchio cimitero, espresse il desiderio di visitare quello nuovo insieme al sentiero per le cascatelle, ovviamente nei limiti delle sue possibilità, cosa che facemmo domenica 20 marzo. La strada era poco transitata ma giunti nel punto della carreggiata identificata da due pini mediterranei, uno a destra e l’altro a sinistra, notammo che le loro radici erano cresciute fino a innalzare pericolosamente l’asfalto stradale, creando notevoli disagi alle vetture che vi transitano e naturalmente alla carrozzina del mio amico. Fummo costretti a tornare indietro più che mai desolati, consci di quanto siano scarse in Cerveteri le barriere architettoniche che impediscono il movimento a persone con difficoltà di deambulazione, ma evidentemente non per i pochissimi metri di questa strada. Quanto sopra per denunciare lo stato in cui versa quel luogo e lo spiacevole episodio accaduto, pregandola, sommessamente, di intervenire in qualche modo a sanare la spiacevole situazione”.