Cerveteri, Laura Pastore presenta ‘A tavola alla Banditaccia’

0
87

‘A tavola alla Banditaccia’ è il nuovo libro di Laura Pastore. Un volume tascabile e maneggevole, edito da Prospettiva editrice, che intende suscitare la curiosità del lettore verso il territorio di Cerveteri, Ladispoli e Santa Marinella. Questa interessante pubblicazione, verrà presentata domenica 7 ottobre alle ore 10.30 nei locali di Case Grifoni. L’evento è patrocinato dall’Assessorato allo Sviluppo Sostenibile del Territorio del Comune di Cerveteri.

“All’interno del libro – spiega Lorenzo Croci, Assessore allo Sviluppo Sostenibile del Territorio del Comune di Cerveteri – si possono trovare delle pillole di conoscenza etrusca: brevi cenni storici sulla storia della nostra città e del nostro territorio, il tutto arricchito con una serie di ricette ispirate all’alimentazione del mondo antico naturalmente rivisitate e modernizzate, che vogliono portare alla luce prodotti tipici ancora oggi molto utilizzati e di alta qualità che si trovano nel territorio Cerite. La parte dedicata alle ricette si conclude con una ricetta dello chef Mirko Pipponzi e coi pensieri a tavola scritti da personaggi del mondo dello spettacolo quali Elisabetta Pellini, Fabio Fulco, le gemelle Squizzato, Giorgio Marchesi e Marco Spoletini. Poi ampio spazio ad una guida cronologica della Necropoli della Banditaccia curata dal maestro Ennio Tirabassi. Il tutto costellato da disegni realizzati proprio dal maestro Tirabassi e da altri esponenti dell’Accademia delle arti Cerite. La prefazione è a cura della giornalista Tiziana Pasetti”.

Laura Pastore nasce a Roma il 4 agosto del 1973 dall’attrice Jeannette Len e dal regista Sergio Pastore. Laureata in giurisprudenza, giornalista pubblicista, intraprende la sua carriera politica da ragazza proprio nel Comune di Cerveteri dove viene eletta nel 1998 Consigliera Comunale, per diventare poi Vice Sindaco ed essere poi rieletta una seconda volta. Continua la sua attività politica a Roma come Consigliera del Municipio 1 Centro Storico anche qui per ben due volte, e poi Vice Presidente. Si sposta poi nel IV municipio di Roma come Assessore per arrivare in Campidoglio per alcuni mesi, coronando così il suo sogno di essere Consigliera Capitolina. Ama scrivere e promuovere eventi e contemporaneamente alla politica scrive due libri: “Amor ch’a nullo amato” e “AppuntiAmente” in ricordo del padre scomparso nel 1987. Si occupa di promozione del Cinema Italiano all’estero, partecipando all’organizzazione del Premio Internazionale Lumiere a Parigi, in Francia e delle Targhe d’oro Europee.