“A Cerveteri, Fiumicino e Ladispoli si rischierebbe la rivolta se arrivassero i rifiuti da Roma”

0
874
Zingaretti

“L’idea che si possa andare avanti dicendo ‘tanto i rifiuti li mandiamo in altri comuni’ è un’idea non solo tecnicamente complessa ma anche irrealizzabile perché l’Ue vigila e dà indicazione di lavorare i rifiuti nei luoghi in cui sono prodotti”.

Così il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, nel corso di un convegno alla Camera di Commercio di Roma. Sulla questione rifiuti a Roma, per il presidente, anche nell’ipotesi che nel 2022 si arrivi al 70% della raccolta differenziata, come preventivato, “c’è sempre il tema del 30% che va lavorato e conferito. Non si tratta di fare polemica ma di individuare una soluzione che non è quella di dire ‘collochiamo i rifiuti in altri comuni’. Bisogna fare molta, molta attenzione, perché una politica che ha la pretesa e l’arroganza di far ospitare i rifiuti di Roma in altri comuni può far scattare una rivolta da parte di chi è contrario”.