Cerveteri, ‘Bentornata Gardensia’: torna l’appuntamento per sostenere la Ricerca Scientifica sulla Sclerosi Multipla

0
213

Cronica, imprevedibile e invalidante, la sclerosi multipla è una delle più gravi più malattie del sistema nervoso centrale. La ricerca scientifica è uno strumento fondamentale in questo campo.

Anche per questo è importante continuare a sostenerla. Con questo scopo, sabato 9 e domenica 10 marzo torna nelle piazze italiane l’iniziativa ‘Bentornata Gardensia’, la campagna di AISM, Associazione Italiana Sclerosi Multipla, dedicata alle donne con sclerosi multipla, nata per sostenere l’attività di ricerca sulle forme progressive e più servizi sul territorio per le donne con Sclerosi Multipla.

Oltre 5 mila piazze in tutta Italia, 100 punti di solidarietà tra Roma e provincia e come sempre anche Cerveteri, con un punto solidarietà allestito in Piazza Aldo Moro, si colora di solidarietà, per ricordarci che ci sono donne che hanno bisogno che ciascuno di noi scelga una pianta di Gardenia o di Ortensia, o magari entrambe: due fiori che sottolineano lo stretto legame tra le donne e la sclerosi multipla che colpisce la popolazione femminile in misura doppia rispetto agli uomini.

Ogni giorno, in Italia, 6 donne ricevono una diagnosi di sclerosi multipla.

Numeri sui quali è necessario riflettere, ed impossibile essere indifferenti. Il 50% delle persone con Sclerosi Multipla è giovane e non ha ancora 40 anni. Colpisce le donne due volte più degli uomini. In Italia sono 118 mila le persone colpite da sclerosi multipla, 3.400 nuovi casi ogni anno: 1 ogni 3 ore.

La causa e la cura risolutiva non sono ancora state trovate ma grazie ai progressi compiuti dalla ricerca scientifica, esistono terapie e trattamenti in grado di rallentare il decorso della sclerosi multipla e di migliorare la qualità di vita delle persone con SM. Per questo è fondamentale sostenere la ricerca.

Volto di Bentornata Gardensia è quello di uno dei personaggi più amati dagli italiani: Lorella Cuccarini legata ad AISM a un doppio filo. Gardensia è quest’anno anche uno tra gli eventi della manifestazione Trenta Ore per la Vita, giunta quest’anno alla sua 25ma edizione.

A partire dal 25 febbraio, il noto evento televisivo che ha Lorella Cuccarini come sua testimonial e cofondatore, sarà dedicato alle donne con SM: i fondi raccolti con l’edizione 2019 di Trenta Ore per la Vita verranno destinati a servizi per le donne, in particolare alle mamme con SM, con il progetto “Sclerosi multipla: giovani mamme e bambini”.

A sostegno della campagna di Trenta Ore per la Vita anche il numero solidale 45591 attivo dal 25 febbraio al 17 marzo. Si potranno così donare 2 euro per ciascun SMS inviato (da cellulari Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, iliad, CoopVoce e Tiscali), 5 euro per ciascuna chiamata da rete fissa TWT, Convergenze e PosteMobile e 5 o 10 euro da rete fissa TIM, Vodafone, Wind Tre, Fastweb e Tiscali.