Cerveteri, al via Etruria Eco Festival e le polemiche

0
874
alessio Pascucci

Non basta il green pass? C’è chi, con l’impennata di contagi, invita alla prudenza. 

L’opinione di Maurizio Falconi: «Non era mai stato fatto prima! Vi chiederete: cosa? Che un Sindaco, in questo caso il Sindaco di Cerveteri, invece di rinnovare gli appelli ad evitare assembramenti, che pure aveva fatto in passato, questa volta inviti la cittadinanza a partecipare all’Etruria Eco Festival, come non bastassero già gli assembramenti per le bancarelle sul “lungomare”.

Tutti i Sindaci del territorio continuano ad invitare i cittadini alla prudenza, a Santa Marinella il Sindaco Tidei ha annullato sia il “Surf Expo 2021” che lo “Street Food”, ad Allumiere il Sindaco ha annullato il Palio delle Contrade a causa dell’impennamento  dei contagi. Annullamenti che porteranno ripercussioni anche economiche, ma non è la salute pubblica assai più importante di un ritorno economico di una manifestazione? 

Perché, cari concittadini, cosa facciamo se l’economia è in buona salute ma gli italiani no? Il Sindaco Pascucci, inebriato dal “nuovo lungomare” non tiene conto di questa emergenza e fa male, perché anche a Cerveteri c’è un’impennata di contagi. Lungi da me voler diffondere il panico, ma bisogna essere serenamente realisti: s’è scambiata l’apertura per un “tana libera tutti” ma non lo è.

Vorrei che il Sindaco Pascucci nel pubblicizzare gli eventi ricordasse a tutti la prudenza, il distanziamento, la mascherina. Sarebbe questo un comportamento responsabile a tutela della cittadinanza e degli eventuali turisti».

Maurizio Falconi
Consigliere Comunale Italia Viva