Camper a Campo di Mare, assessore può rispondere?

0
777
camper

Camper: l’estate sta finendo senza risposte 

Si Torna a parlare dei camper a Campo di Mare
«Assessore Croci buon giorno. Sono un residente di Cerenova che non frequenta la spiaggia, ma l’altro giorno, facendo un giro in bici, ho visto che l’area riservata ai camper è stata spostata su un terreno più ampio. Benissimo, magari questi signori porteranno anche qualche soldino ai commercianti della Marina.
Però mi chiedo:
  • visto che i wc dei camper hanno una portata di scarico limitata, sufficiente appena per due persone in una giornata, dove avviene lo svuotamento e la pulizia?
  • Forse nottetempo direttamente nel mare? E se le persone sono più di due e la sosta si protrae per più giorni con svuotamenti più frequenti?
  • Forse il Comune ha predisposto un servizio, almeno giornaliero, di recupero delle acque nere?
  • E quelle delle docce e delle cucine? Anche per quelle i serbatoi di recupero sono limitati.
  • E i rifiuti “domestici”?

    Nel mio giro non ho visto traccia di un minimo di attrezzatura.

    A questo punto, viste le mai sopite ambizioni turistiche di Cerveteri, perché il Comune non organizza e gestisce in prima persona un campeggio su quell’area, espropriandola alla morosa e inadempiente soc. Ostilia, dotandolo di elettricità, acqua (anche se questo è un problema spinoso già per chi ha casa a Campo di mare), ambienti igienici, alberi o tettoie e di quanto altro serve?

    Con Roma raggiungibile comodamente col treno in 30 minuti sarebbe un buon incentivo per richiamare campeggiatori e dare una mano alla nostra economia. Altrimenti conviene rimettere il divieto di sosta per i camper come è stato in passato, anche se mai fatto osservare…
    Grazie per l’attenzione». F.I